Veneto Banka, Sga Amco, Tranzit, Intesa Banka: il caso si gonfia. Newsbomb.al: “Andi Ballta non più Ad Tranzit, coinvolta Banca d’Albania?”

Giovanni Coviello –

2 Gennaio 2020 vicenzapiu.com

Veneto Banka e Andy Ballta dii Tranzit (montaggio da Newsbomb.al)

Veneto Banka e Andy Ballta dii Tranzit (montaggio da Newsbomb.al)

Ci siamo occupati con vari articoli della drammatica vicenda dei debiti in presunta sofferenza degli “sfortunati” clienti albanesi di Veneto Banka sh.a., che, da controllata di Veneto Banca, dopo la messa in liquidazione di quest’ultima passò ad Intesa Sanpaolo fondendosi con la sua controllata locale Intesa Sanpaolo Banka che ne rilevò anche i dipendenti mandandone però a casa un certo numero.

Questi non erano, infatti, protetti come i colleghi italiani dagli accordi tra lo Stato Italiano e l’Istituto di Carlo Messina a monte della cessione per un euro delle “parti buone” delle due Popolari venete accompagnata da un bonus di 4.75 miliardi, anticipati dallo Stato italiano  che si rivarrà in pre deduzione sulle due liquidazioni, cioè sui loro soci già azzerati..

La nostra ’inchiesta (clicca qui) verteva (e verte ancora) sui comportamenti, diciamo discutibili, con i clienti albanesi di Veneto Banka Sh.A. della società ex Intesa Sanpaolo e ora pubblica, la SGA spa adesso Amco spa, acquistata dal Mef (Ministero dell’Economia e delle Finanze) per occuparsi degli Npl di BPVi e Veneto Banca e che ora fa business “privatistico” sulle sofferenze dei debitori anche di altri istituti.

In sostanza i debiti problematici, Marosticana spesso contestati, dei clienti albanesi furono “ceduti, senza seguire le leggi locali, loro sostengono, con prassi oggi all’esame delle autorità di Tirana prima a Veneto Banca in Lca, poi a Sga, ora Amco, e, quindi, da questa alla Tranzit, una società russo americana con sede alle Cayman e collegata ad ABI Bank (American Bank of Investments)…

Mentre stiamo attendendo l’esito di una denuncia querela da noi presentata il 5 giugno 2019 contro Adrian Bylyku, il direttore di AKBN, l’Agenzia risorse naturali albanesi, che ci ha minacciato e insultato per una parte di quanto da noi riportato nell’ambito dell’inchiesta, non ha avuto risposta neanche l’interrogazione al Mef del deputato vicentino di Forza Italia, l’avv. Pierantonio Zanettin già membro del Csm (“Zanettin: le Cayman collegano il caso Sga, Veneto Banka e Tranzit alla “vendita” di Bim ad Attestor a 525 mln meno che a D’Aguì“) che si è occupato del caso SGA – Veneto Banka Sh. A. con l‘annessa società off shore Tranzit.

Nella doppia attesa siamo in grado di aggiornarvi su alcuni sviluppi della vicenda che ha richiamato l’attenzione di tutta la stampa locale dopo le nostre rivelazioni.

Andi Ballta, in base ai documenti in nostro possesso, non è più l’AD di Tranzit shpk, sostituito da Kristina Naumi, che sarebbe sua cugina, dopo che la SGA spa, che ha chiesto il pignoramento degli immobili a garanzia degli albanesi, ha trovato le prime risposte negative da parte dei Giudici del Tribunale di Tirana.

Il giudice ha, infatti, sospeso le richieste di esecuzione presso il Tribunale di Tirana presentate dalla Tranzit per tutti i clienti “affidati” da Veneto Banka sh.a. ma con debiti trasferiti con le modalità subito contestate (un notaio ha semplicemente certificato le dichiarazioni di cessione senza entrare nel merito della liceità: “Veneto Banka ora in Intesa: suoi NPL a Lca, poi a Sga e Tranzit con firme by Intesa e Tranzit? Banca Centrale di Albania, Sga e Mef chiariscano” ).
Secondo il verbale della decisione del giudice la procura data alla Tranzit stessa per rappresentare SGA spa presso il Tribunale di Tirana non ha una base legale, siccome la Tranzit shpk non è uno Studio Legale o altro di simile.
Ultimamente “Newsbomb.al” (per la traduzione si vada sul link col browser Chrome, ndr) ha pubblicato la procura fra SGA spa e TRANZIT, per la quale ha firmato Andi Ballta, e un ampio servizio sui fatti in contestazione facendo una serie di considerazioni di cui i nostri lettori sono in parte già a conoscenza.
Alla fine dell’articolo Newsbomb.alscrive “nel parlamento italiano ci sono indagini sulla questione, in Albania le autorità tacciono sul denaro degli albanesi” mentre in un articolo precedente (sommario “Nuovi dettagli dello scandalo con Veneto Banka sh.a. La società italiana che si occupa di liquidare le attività dei clienti ha recentemente cambiato il suo nome da SGA spa ad AMCO spa.“) lo stesso mezzo albanese riferisce di minacce ai giudicilocali “la maggior parte dei quali sta rifiutando questo ricatto oltraggioso“.

In questo articolo Newsbomb.al scrive anche: “Che cosa succede con le approvazioni finora autorizzate dalla Banca d’Albania, il principale responsabile per i crediti nei tribunali e questa transazione per la quale esiste anche un procedimento penale presentato dalla Procura della Repubblica di Tirana? Che dire delle dichiarazioni notarili firmate tra i liquidatori fallimentari italiani di LCA spa ed SGA spa, che hanno cambiato la garanzia bancaria di Veneto Bank sh.a. nei mutui?

La Banca d’Albania, poiché ha stipulato un accordo occulto che non lo rende pubblico con Tranzit e SGA spa oggi AMCO spa, può anche essere il creatore di tali manovre per le quali gli italiani sono noti per essere veri maestri, ma anche con albanesi garanti come Andy Ballta e Gent Sejko(governatore della banca d’Albania, ndr). Quest’ultimo, molto probabilmente per nascondere le tracce di tutte le violazioni denunciate da ex clienti veneti che hanno presentato denunce penali, nonché il rumore dei media, ha fornito la guida appropriata. Lo scontro con il Ministero della giustizia, che ha apertamente accusato la Banca d’Albania di commettere un reato, potrebbe essere stato influenzato. Gent Sejko, autorizzando tale procedura, ha consentito di operare a una società di recupero crediti come Tranzit, quando questa attività deve essere svolta dall’ufficiale giudiziario...”.

A breve altri sviluppi.