Perché la nuova tuberosa di Bulgari viene raccolta solo la sera

Timone di Malenabellezza2020/01/05 bellevue.nzz.ch

Il marchio di lusso italiano Bulgari lancia la quinta fragranza della sua collezione “Splendida” con “Tubereuse Mystique”. Dimostra che anche l’origine degli ingredienti svolge un ruolo sempre più importante nella produzione di profumi

Hai questa immagine nella tua testa di come un profumiere progetta l’ultima fragranza in un laboratorio, circondato da provette e usando un esercito di piccole bottiglie per creare la prossima fragranza di successo per un alchimista. La realtà è un po ‘diversa. La creazione di profumi è un lavoro di squadra in questi giorni. E le parole svolgono un ruolo importante.

Fragranze con storie

Soprattutto per Sophie Labbé. La donna francese, che per prima ha studiato chimica e poi ha frequentato “Institut supérieur international du parfum, de la cosmétique et de l’aromatique alimentaire”, Ipsica in breve, a Versailles, scrive una storia per ognuna delle fragranze che crea per diversi marchi on. Nel caso del suo ultimo lavoro per la collezione di profumi “Splendida” di Bulgari, è il ritratto di una donna, simboleggiato da un fiore accuratamente selezionato, la tuberosa.

Come gli altri quattro fiori, che svolgono il ruolo principale nei profumi della collezione che è stata lanciata per la prima volta negli anni ’90 e ripresa nel 2017, l’omonimo fiore in “Tubereuse Mystique” è una diva. “È sicura di sé, rumorosa, generosa, ama indossare molti trucchi e abiti accattivanti, ma sempre con eleganza”, descrive Labbé. È la quarta fragranza che disegna per questa collezione.

I fiori della tuberosa, appena raccolti. (Tutte le foto: PD)

Blu come la notte

Lavorando a stretto contatto con lei, Amandine Pallez, direttrice della creazione e dell’eredità del profumo presso Bulgari, è stata responsabile di tutto ciò che riguarda la fragranza, dal suo ruolo nell’universo del marchio di lusso italiano alla bottiglia e al suo contenuto. Si sono scambiati idee per più di un anno, principalmente al telefono, perché Labbé lavora a Parigi, Pallez a Ginevra, se possibile anche in incontri personali.

Profumatrice Sophie Labbé.

All’inizio c’era: la tipica bottiglia «Splendida» in un luminoso blu notte e l’idea di una fragranza orientale, perché in precedenza mancava nella collezione. Non è rivolto a un mercato speciale; “Le fragranze orientali fanno parte del repertorio internazionale da circa 15 anni, il 30 percento di tutte le fragranze vendute appartiene attualmente a questo segmento”, spiega Pallez.

La collezione “Splendida” è praticamente il centro della gamma di profumi Bulgari. “Si potrebbe dire che i nostri modelli entry-level sono le fragranze Omnia, sono facili da trasportare e convenienti.” “Splendida” significa fragranze più sofisticate. E con “Le Gemme” il marchio fa appello ai clienti interessati a insolite fragranze di nicchia.

“Tubereuse Mystique”, EdP, 100 ml (160 Fr.), della collezione “Splendida” di Bulgari.

Dipende dall’origine

Labbé e Pallez hanno optato per la tuberosa perché incarnava la diva che stava cercando: “Il suo profumo è sensuale e lussurioso”, afferma Labbé. Il profumo ha ricevuto l’aggiunta “Mystique” perché, secondo Labbé, la tuberosa è “una pianta molto spirituale”. In India, dove la pianta cresce e viene coltivata, le collane delle loro gemme vengono utilizzate nelle cerimonie religiose. Scegli i fiori al mattino prima che si aprano. La stessa procedura è stata finora utilizzata per i fiori destinati alla produzione di profumo.

Quando la tuberosa viene raccolta la sera, la sua fragranza cambia. 

Ispirato dal colore della bottiglia, il team del profumo ha avuto l’idea di spostare il tempo della raccolta al tramonto, il famoso “l’heure bleu”. Un raccolto di prova ha dimostrato che la differenza è enorme. Labbé ha due campioni pronti per il giornalista: “La fragranza è fresca e verde al mattino, molto più cremosa, più intensa e più sensuale alla sera”, afferma il profumiere Labbé. La raccolta è stata possibile in questo momento della giornata perché il marchio italiano ha acquistato la raccolta dell’intero campo.

“Come nell’industria alimentare, l’origine degli ingredienti sta diventando sempre più importante nella produzione di profumi”, afferma Pallez. I clienti sono molto più informati di prima, interessati allo sfondo dei prodotti che hanno acquistato. “Siamo solo all’inizio di questa tendenza”; Pallez ne è certo.

Ingredienti blu

Quando fu trovata la diva, si trattava di sostenere le due sfaccettature del fiore con altri ingredienti. Allo stesso tempo, Labbé voleva anche che il colore blu, che svolgeva un ruolo importante a causa della bottiglia e del tempo di raccolta nell’ora blu, si sentisse nella fragranza: “Bulgari è noto per le sue pietre preziose colorate”, spiega. Per fare questo, ha usato Davana, chiamato anche artemisia: le foglie della pianta, che è anche originaria dell’India, hanno un odore “dolce e seducente, come il liquore di prugne e le albicocche secche”.

Il secondo ingrediente blu è il cassis, oltre al colore, secondo Labbé, questo ingrediente è importante “per rendere il profumo più giovane”. La vaniglia del Madagascar offre ancora più sensualità, incenso e mirra per la misteriosa nota della fragranza.

La fragranza avrà successo? «Non si può mai prevedere. Ciò che è certo, tuttavia, è che non progettiamo una fragranza con l’intenzione di renderla il più possibile compatibile con la massa “, spiega Pallez. “Vogliamo profumi con carattere”.