329 MILIONI DI EURO Il dividendo della Red Bull per Mateschitz è quasi raddoppiato

Krone.at 10.1.20

(Immagine: APA / EPA / ERWIN SCHERIAU)

Il produttore di bevande energetiche Red Bull ha pagato un grosso dividendo speciale per l’esercizio 2018, ma solo al CEO e al comproprietario del 49% Dietrich Mateschitz. La famiglia Thai Yoovidhya, che detiene il 51% delle azioni della società, è andata via a mani vuote. La distribuzione a Mateschitz è quasi raddoppiata a circa 329 milioni di euro.

Perché al suo dividendo regolare di circa 182 milioni di euro, che emerge dal bilancio annuale iscritto nel registro di commercio, sono stati aggiunti ben 147 milioni di euro. Questa distribuzione speciale, che è stata presa dal profitto riportato secondo un rapporto della rivista “trend”, è stata registrata nel registro di commercio il 17 dicembre 2019 – dieci giorni dopo l’annuncio del dividendo regolare.

Tutti gli azionisti concordano con la distribuzione e, di

conseguenza, 147,3 milioni di EUR sono andati direttamente a Distribution & Marketing GmbH, che è interamente di proprietà di Mateschitz. Altri 3,2 milioni di euro sono andati al proprietario del due percento Chalerm Yoovidhya. Il proprietario del 49% TC Agrotrading, che gestisce il fratello di Chalerm, Saravoot Yoovidhya, non ha ricevuto nulla. Tutti gli azionisti sono d’accordo con questa “distribuzione alineare”, mostra il documento.

In ogni caso, il processo sembra essere stato pianificato per molto tempo, prosegue, perché solo un anno prima era stato stipulato per la prima volta nel contratto sociale che gli azionisti potevano “decidere all’unanimità su una distribuzione di utili alineare”.

Il succoso “dividendo di Natale” per Mateschitz

Red Bull ha aumentato l’utile netto nel 2018 secondo la “bussola di Wirtschafts” di oltre un terzo a 741 milioni di euro. La metà è tradizionalmente distribuita ai proprietari. Questa volta c’è stato un “dividendo di Natale” per il boss della Red Bull Mateschitz. C’è stata spesso speculazione sulle tensioni tra i proprietari sulla distribuzione degli utili.