Danske Bank vuole licenziare 2.000 lavoratori dopo lo scandalo del riciclaggio di denaro

Édouard Lederer lesechos.fr 13.1.20

La prima banca danese ha offerto a 2000 volontari la partenza volontaria, secondo i media del paese. Dallo scoppio del presunto scandalo contro il riciclaggio di denaro, lo stabilimento deve investire pesantemente in conformità e lotta per controllare i suoi costi.

0602567732070_web_tete.jpg

Danske Bank ha offerto a 2.000 dei suoi dipendenti la partenza volontaria, secondo Bloomberg e i media del paese. Hanno tempo fino al 31 gennaio per decidere.

Freya Morales / Bloomberg

Il terremoto continua per Danske Bank. Intrappolata in  un gigantesco scandalo di riciclaggio di denaro , la grande banca danese deve ora realizzare risparmi significativi: secondo le informazioni confermate dalla stessa banca con il quotidiano danese Berlingske, l’istituzione sta preparando un piano di partenza volontario per 2.000 persone, pari a circa il 10% della sua forza lavoro totale in Danimarca.

”  Come parte del nostro piano per diventare una banca migliore, dobbiamo ridurre i costi. Ciò richiede investimenti considerevoli per diventare una banca ancora più digitale, semplice ed efficiente. Significa anche che nel tempo avremo meno dipendenti  ” , ha dichiarato Anne Knøs, responsabile delle risorse umane della banca, il cui personale è stato decapitato da quando è scoppiato lo scandalo.

Nel 2016 era già stato proposto un vasto piano di partenza volontaria, che era stato accettato solo da un numero limitato di dipendenti.

Nessun risparmio per la lotta al riciclaggio di denaro

In Danimarca, Danske Bank ha 11.000 dipendenti. Avranno tempo fino al 31 gennaio per decidere l’offerta di partenze volontarie. Si noti che le funzioni regolamentari non sono incluse, in quanto lo stabilimento ha rafforzato fortemente le sue difese.

Sotto l’egida del francese Philippe Vollot (ex capo della conformità di Deutsche Bank), ora ci sono 1.400 persone all’interno dello stabilimento che lavorano direttamente o indirettamente nel settore del riciclaggio di denaro. Un budget fino a 270 milioni di euro è stato stanziato per i necessari nuovi investimenti di conformità, che hanno un impatto significativo sull’efficienza del gruppo.

Riciclaggio di denaro sporco: Swedbank nelle vicinanze della BCE

Il coefficiente operativo della banca (che collega i ricavi ai costi) si è rapidamente deteriorato per superare il 60% nel terzo trimestre (rispetto al 57,9% nel trimestre precedente. Nei primi 9 mesi del 2019, Danske Bank ha generato 32,2 miliardi di corone danesi in entrate (circa 4,3 miliardi di euro), per un utile netto di 10 miliardi di corone (1,3 miliardi di euro).

Da quando lo scandalo è scoppiato a settembre 2018, la banca ha perso il 40% del suo valore di mercato, in calo di $ 9 miliardi.

Edouard Lederer