Ecco il testo completo dell’accordo commerciale “Fase 1” tra Cina e Stati Uniti

zerohedge.com 15.1.20

Il testo completo dell’accordo commerciale “Fase Uno” di 94 pagine tra Cina e Stati Uniti è riportato di seguito e qui, per gentile concessione di Bloomberg, sono alcuni dei punti salienti:

Dettagli sull’agricoltura:

• Acquisti in Cina per includere semi oleosi, carne, cereali, cotone

• La Cina acquisterà ulteriori prodotti agricoli US $ 19,5 miliardi nel 2021

• La Cina acquisterà ulteriori prodotti agricoli US $ 12,5 miliardi nel 2020

• La Cina approva le richieste in sospeso per gli obbligazionisti statunitensi

Come osserva Bloomberg, la Cina si impegna ad acquistare circa 32 miliardi di dollari in ulteriori prodotti agricoli negli Stati Uniti nei prossimi due anni, il che sta raggiungendo i livelli visti nel 2017 (guerra pre-commercio). In particolare, la Cina si è impegnata a importare almeno 12,5 miliardi di dollari in più di prodotti agricoli quest’anno rispetto al 2017, salendo a $ 19,5 miliardi il prossimo anno. Non è chiaro come ciò accadrà senza che la Cina distrugga le catene di approvvigionamento esistenti. La Cina si “adopererà inoltre” per acquistare altri 5 miliardi di dollari all’anno in prodotti agricoli.

Dettagli energetici:

• La Cina acquisterà ulteriori $ 33,9 miliardi di prodotti energetici statunitensi nel 2021

• La Cina acquisterà più apparecchiature nucleari statunitensi negli accordi commerciali

• Acquisti di energia cinese per includere GNL, petrolio, prodotti, carbone

• La Cina acquisterà ulteriori $ 18,5 miliardi di prodotti energetici statunitensi nel 2020

Acquisti cinesi

• Nel biennio dal 1 ° gennaio 2020 al 31 dicembre 2021, la Cina assicurerà che gli acquisti e le importazioni in Cina dagli Stati Uniti di manufatti, prodotti agricoli, prodotti energetici e servizi identificati nell’Allegato 6.1 superino il corrispondente 2017 importo di base di non meno di $ 200 miliardi.

Proprietà intellettuale

• Gli Stati Uniti riconoscono l’importanza della protezione della proprietà intellettuale. La Cina riconosce l’importanza di istituire e attuare un sistema giuridico globale di protezione e applicazione della proprietà intellettuale mentre si trasforma da un grande consumatore di proprietà intellettuale a un grande produttore di proprietà intellettuale. La Cina ritiene che il miglioramento della protezione e dell’applicazione della proprietà intellettuale sia nell’interesse della costruzione di un paese innovativo, della crescita delle imprese guidate dall’innovazione e della promozione di una crescita economica di alta qualità.

Trasferimento tecnologico

• Le parti affermano l’importanza di garantire che il trasferimento di tecnologia avvenga a condizioni volontarie, basate sul mercato e riconoscono che il trasferimento di tecnologia forzata costituisce una preoccupazione significativa. Le parti riconoscono inoltre l’importanza di intraprendere iniziative per affrontare questi problemi, alla luce del profondo impatto della tecnologia e del cambiamento tecnologico sull’economia mondiale.

Valuta, svalutazione competitiva e meccanismo di applicazione

Il testo contiene accordi per non impegnarsi nella svalutazione competitiva, per rispettare la politica monetaria reciproca e mantenere la trasparenza. Gran parte di ciò, tuttavia, avrebbe probabilmente potuto essere dedotto da ciò che il Tesoro USA ha detto l’altro giorno nel rapporto FX che lo ha visto rimuovere il tag del manipolatore di valuta dalla Cina.

Le grandi domande ruotano attorno al meccanismo di applicazione. La sezione FX afferma che i punti di contesa possono essere riferiti a un nuovo accordo di risoluzione delle controversie che è stato stabilito dall’accordo e, se non funziona, l’FMI può essere chiamato.

• 1. Le questioni relative alla politica dei tassi di cambio o alla trasparenza sono sottoposte dal Segretario del Tesoro degli Stati Uniti o dal Governatore della Banca popolare cinese all’accordo bilaterale di valutazione e risoluzione delle controversie stabilito nel capitolo 7 (Valutazione bilaterale e risoluzione delle controversie).

• 2. In caso di mancato raggiungimento di una soluzione reciprocamente soddisfacente ai sensi dell’accordo bilaterale di valutazione e risoluzione delle controversie, il segretario al Tesoro degli Stati Uniti o il governatore della Banca popolare cinese possono anche chiedere all’FMI, conformemente al suo mandato: ( a) intraprendere una rigorosa sorveglianza delle politiche macroeconomiche e di cambio e delle politiche di trasparenza e comunicazione dei dati della Parte richiesta; oppure (b) avviare consultazioni formali e fornire contributi, se del caso. ”

La stessa disposizione delle controversie è delineata nel capitolo 7, dove alcune delle sezioni chiave sembrano essere le seguenti:

• Se le Parti non raggiungono il consenso su una risposta, la Parte in causa può ricorrere all’azione sulla base dei fatti forniti durante le consultazioni, anche sospendendo un obbligo ai sensi del presente Accordo o adottando una misura correttiva in modo proporzionale che ritiene opportuno con lo scopo di prevenire l’escalation della situazione e mantenere le normali relazioni commerciali bilaterali.

• Se la Parte si è lamentata contro, ritenendo che l’azione della Parte lesa sia stata presa in malafede, il rimedio è quello di recedere dal presente Accordo fornendo una comunicazione scritta di recesso alla Parte lesa.

Servizi finanziari

• La Cina consentirà ai fornitori di servizi finanziari statunitensi di richiedere licenze di società di gestione patrimoniale che consentirebbero loro di acquisire prestiti in sofferenza direttamente dalle banche cinesi, a cominciare dalle licenze provinciali. Quando vengono concesse ulteriori licenze nazionali, la Cina tratta i fornitori di servizi finanziari statunitensi su base non discriminatoria con i fornitori cinesi, anche per quanto riguarda la concessione di tali licenze.

• Entro e non oltre il 1 ° aprile 2020, la Cina rimuoverà il limite di capitale proprio straniero nei settori assicurativo vita, pensione e salute e consentirà alle compagnie assicurative interamente di proprietà degli Stati Uniti di partecipare a tali settori. La Cina afferma che non vi sono restrizioni alla capacità delle compagnie assicurative di proprietà degli Stati Uniti stabilite in Cina di possedere interamente le società di gestione patrimoniale assicurativa in Cina.

• “Entro il 1 ° aprile 2020, la Cina eliminerà i limiti azionari esteri e consentirà ai fornitori di servizi interamente di proprietà degli Stati Uniti di partecipare ai settori dei titoli, della gestione dei fondi e dei futures.

• La Cina afferma che un fornitore di servizi di rating del credito interamente di proprietà degli Stati Uniti è stato autorizzato a valutare le obbligazioni domestiche vendute a investitori nazionali e internazionali, anche per il mercato interbancario. La Cina si impegna a continuare a consentire ai fornitori di servizi statunitensi, compresi i fornitori di servizi di rating del credito di proprietà interamente statunitensi, di valutare tutti i tipi di obbligazioni nazionali vendute a investitori nazionali e internazionali. Entro tre mesi dalla data di entrata in vigore del presente Accordo, la Cina esaminerà e approverà tutte le domande di licenza in sospeso dei fornitori di servizi statunitensi per fornire servizi di rating del credito.

• Ciascuna parte consente a un fornitore di servizi di rating del credito dell’altra parte di acquisire una partecipazione di maggioranza nella joint venture esistente del fornitore. ”

Testo completo sotto ( link pdf )

https://context-cdn.washingtonpost.com/notes/prod/default/documents/e3ead96f-bf7e-4c25-be25-0f781f110ca6/note/4d250075-57c4-49f1-ae6b-634ac22376f2.pdf#page=1