Cattolica Ass.: al bivio tra Ubi B. e Banco Bpm (Sole 24 Ore)

Fonte: MF Dow Jones (Italiano)

Cattolica Ass. guidata da Carlo Ferrareri ha sul tavolo due dossier da risolvere Lombarda Vita e Covéa.

Lo scrive il “Sole 24 Ore” spiegando che la società è ancora in trattativa con Ubi B. Per definire appunto il futuro di Lombarda Vita, realtà partecipata dalle due entità e il cui orizzonte temporale, sul piano operativo, sarebbe giunto al termine.

Si sta ragionando attorno a due scenari: la liquidazione a Cattolica Ass. della quota del 60% oppure il rinnovo dell’asse per tre o cinque anni. Nel caso prendesse corpo la prima opzione, il gruppo assicurativo potrebbe incassare tra i 250 mln e i 270 mln.

Somma cruciale per gestire, in prospettiva, l’altro dossier, ossia il subentro a Covéa nell’accordo con Banco Bpm. Subentro che, sebbene non scritto, è agli atti piuttosto scontato considerato che la banca può esercitare un diritto di vendita nei confronti di Cattolica e, se non lo facesse, si troverebbe a pagare una penale piuttosto rotonda.

La questione non è imminente, si parla del 31 dicembre 2021, ma è comunque fondamentale per la compagnia. Questo perchè se alla fine Cattolica decidesse di proseguire l’intesa con Ubi, dovrebbe mettere in conto anzichè un incasso utile a sistemare il conto Covéa, un esborso tra i 10 mln e i 15 mln. La possibile spesa per il rafforzamento della partnership con la banca è, appunto, potenzialmente vicina ai 250 mln.

gug

(END) Dow Jones Newswires

January 22, 2020 02:53 ET (07:53 GMT)