La CGE – che governa l’ Italia deve pagare i suoi debiti più velocemente

spiegel.de 28.1.20

Le aziende italiane lamentano da anni scarse pratiche di pagamento pubblico. Secondo una sentenza della Corte di giustizia europea, lo stato deve ora affrontare gravi sanzioni.

Moneta da cinque centesimi italiana
Moneta da cinque centesimi italiana Patrick Pleul / dpa

Secondo una sentenza della Corte di giustizia europea , l’Italia ha violato il diritto dell’UE perché le amministrazioni aggiudicatrici hanno sistematicamente pagato le loro bollette troppo tardi. Il paese ha dovuto far rispettare le scadenze di pagamento di 30 e 60 giorni concordate nell’UE, hanno affermato i giudici dell’UE a Lussemburgo.

La Commissione europea ha fatto causa a seguito di denunce di società e associazioni di imprese italiane. In base a ciò, organismi pubblici come le autorità non solo occasionalmente avevano pagato i loro debiti con società e fornitori di servizi troppo tardi. Invece, la Commissione ha criticato una “violazione continua e sistematica”.

Dal punto di vista dei giudici, l’Italia deve garantire che le autorità pubbliche del paese rispettino le scadenze in futuro. Se la Commissione ritiene che ciò non avvenga, può proporre un altro ricorso e chiedere multe elevate.