La banca centrale cinese prevede di pompare $ 174 miliardi nell’economia

spiegel.de 2.2.20

La banca centrale cinese sta cercando di smorzare le preoccupazioni sulle conseguenze economiche del virus corona. La più grande misura di politica monetaria è prevista per un decennio e mezzo.

Icon: vergrößern

Sede centrale della banca centrale cinese a Pechino REUTERS

La banca centrale cinese vuole adottare nuove misure per sostenere l’economia dopo l’epidemia del virus Corona. La Banca popolare cinese (PBOC) ha dichiarato che fornirà 1,2 miliardi di yuan di liquidità ai mercati lunedì . Questo è l’equivalente di $ 173,8 miliardi.

Il denaro è reso disponibile attraverso le cosiddette operazioni di pronti contro termine inverse, ha detto. In parole povere, ciò significa che la banca centrale acquista carta dalle banche, il che dà loro più denaro. Successivamente, gli istituti devono riacquistare la carta a un prezzo leggermente più elevato.

Le operazioni di pronti contro termine inverse servono a pompare più denaro nel sistema economico a breve termine: l’obiettivo è che le banche trasferiscano il capitale aggiuntivo alle società sotto forma di prestiti. Il PBOC inizialmente non ha rivelato i termini esatti delle operazioni di pronti contro termine.

La diffusione del virus corona in Cina ha recentemente alimentato le preoccupazioni per un rallentamento dell’economia globale. Gli investitori erano preoccupati che un’epidemia prolungata potesse rallentare il consumo interno cinese, soprattutto perché il paese è ancora colpito dal conflitto commerciale con gli Stati Uniti. Un calo della crescita in Cina avrebbe anche un impatto sull’economia in molti altri paesi. ( Puoi leggere le esatte conseguenze sistemiche qui. )

L’iniezione di cassa prevista dalla PBOC sarebbe la più grande dal 2004, riferisce l’ agenzia di affari Bloomberg . Tuttavia, la misura serve principalmente a mantenere la liquidità esistente: lunedì scadranno altre obbligazioni a breve termine con un volume di oltre un trilione di yuan. La linea di fondo è che l’offerta di moneta nel mercato si sta solo espandendo leggermente.

Le operazioni di pronti contro termine inverse non sono l’unica misura di politica monetaria che la PBOC intende adottare. La banca centrale aveva promesso ulteriori azioni negli ultimi giorni . Tra le altre cose, ridurrebbe anche i tassi di interesse dei prestiti in modo adeguato per sostenere le imprese interessate, ha affermato.