Botín investe altri 3,6 milioni di euro in azioni Santander dopo i risultati

M. MARTÍNEZ expansion.com 3.2.20

Ana Botín, presidente di Santander. Catene JM EXPANSION

Il presidente di Santander ha acquisito giovedì scorso, dopo la presentazione dei risultati annuali della banca, un milione di titoli Santander ad un prezzo medio di 3,66 euro. È il suo terzo acquisto importante in tre mesi, con un esborso di quasi 20 milioni di euro da novembre.

Ana Botín, presidente di Santander, ha acquistato giovedì scorso, un giorno dopo la pubblicazione da parte del gruppo di risultati annuali, un milione di titoli Santander al costo di 3,66 milioni di euro, come riferito al CNMV .

Le acquisizioni sono state effettuate a prezzi compresi tra 3,64 e 3,69 euro, dopo l’aumento del 4,4% (fino a 3,7 euro) che ha registrato il valore alla vigilia, il 29, nel calore dei risultati. Questa mattina, Santander viene scambiato a 3,55 euro.

Dopo l’operazione, Botín ha aumentato la sua partecipazione dallo 0,154% allo 0,16% e controlla 26.654 milioni di azioni. La sua posizione si attesta allo 0,167% se, inoltre, si considerano i diritti su azioni collegate a diversi piani di remunerazione variabile per 1.137 milioni di azioni. Ai prezzi di mercato attuali, il valore del pacchetto azionario di Botín è vicino a 100 milioni di euro.

Terza operazione in tre mesi

È il terzo importante acquisto di azioni che Botín compie in soli tre mesi. Lo scorso ottobre, dopo cinque anni di mandato in cui il presidente di Santander non aveva intrapreso alcuna significativa acquisizione di azioni del gruppo, ha investito 3,5 milioni per ottenere un milione di titoli. Mese e mezzo dopo, a dicembre, ha acquisito 3,28 milioni di azioni con un esborso di 12,1 milioni di euro.

Santander è scambiato a 3,55 euro e in calo del 4,28% nel 2020. A settembre 2014, quando Ana Botín è diventata presidente, l’azione era di 5,82 euro, secondo i dati di Bloomberg . Il valore accumula un calo del 40% in questo periodo.

“Quello che dobbiamo fare [per aumentare il prezzo della banca] è fare quello che stiamo facendo. Soddisfare la nostra strategia e accelerare l’esecuzione”, ha concluso Botín la scorsa settimana, durante la presentazione dei risultati annuali.

Primo acquisto di Carnegie-Brown in tre anni e mezzo

Bruce Carnegie-Brown, vicepresidente e consigliere coordinatore di Santander, ha anche acquistato giovedì 35.000 titoli a un prezzo medio di 3,65 euro, per un esborso di 127.750 euro. Carnegie-Brown, che aveva finora 22.500 titoli nel suo portafoglio, ha collocato la sua posizione in 57.500 azioni.

È il primo acquisto sul mercato fatto dal vice presidente di Santander da giugno 2016.