ArcelorMittal perde 2.230 milioni nel 2019

europapress.es 6.2.20

Bobina d’acciaio in una fabbrica di ArcelorMittal – IMMAGINI GETTY / MARK RENDERS – FILE

Il gruppo ArcelorMittal, la più grande azienda siderurgica del mondo, ha registrato perdite di 2.454 milioni di dollari (2.230 milioni di euro) nel 2019, rispetto all’utile netto attribuito di 5.149 milioni di dollari (4.679 milioni di euro) contabilizzato nel 2018, come riportato dal multinazionale, che apprezza i primi sintomi di un miglioramento delle condizioni nel 2020, principalmente nei mercati di Stati Uniti, Europa e Brasile.

Il risultato operativo di ArcelorMittal nell’ultimo anno fiscale ha mostrato perdite per 627 milioni di dollari (570 milioni di euro), in contrasto con l’utile operativo di 6.539 milioni di dollari (5.942 milioni di euro) nel 2018.

Allo stesso modo, il risultato operativo lordo (Ebitda) del gruppo siderurgico ha registrato un calo del 49,4% nel 2019 rispetto all’anno precedente, a 5.195 milioni di dollari (4.721 milioni di euro).

D’altra parte, ArcelorMittal ha riferito che a fine anno il suo livello di indebitamento netto era di 9.300 milioni di dollari (8.451 milioni di euro), il più basso dalla fusione, al fine di raggiungere l’obiettivo di riduzione del debito di 7.000 milioni di dollari (6.361 milioni di euro) alla fine del 2020.

Guardando al 2020, la multinazionale ha avvertito che ci sono segnali che il rallentamento della domanda reale “sta iniziando a stabilizzarsi”, mentre l’ambiente di inventario positivo è un’aspettativa che il consumo apparente di acciaio nei mercati ” Il nucleo dell’azienda crescerà nel 2020.

“Il 2019 è stato un anno molto difficile, che si è chiaramente riflesso nella nostra ridotta redditività”, ha affermato Lakshmi N. Mittal, presidente e CEO di ArcelorMittal, che ha sottolineato, tuttavia, la solida capacità di generare liquidità dall’azienda, che ha contribuito a ridurre al minimo l’indebitamento. “Speriamo di continuare a cancellare quest’anno”, ha aggiunto.

“Sebbene le condizioni del mercato rimangano difficili, ci sono incoraggianti segnali iniziali di miglioramento, in particolare nelle nostre attività principali negli Stati Uniti, in Europa e in Brasile”, ha affermato Mittal.

“Completando l’acquisizione di Essar Steel India in una partnership Nippon Steel, abbiamo assicurato una nuova opportunità per il gruppo nel mercato indiano”, ha dichiarato Mittal, osservando che la società continua a investire strategicamente in ricerca e sviluppo, compresi i processi di basso livello. delle emissioni di carbonio.

“L’acciaio ha il potenziale per ridurre significativamente le sue emissioni di carbonio, ma le nuove misure politiche saranno vitali”, ha affermato l’uomo d’affari, sperando allo stesso tempo di prendere una posizione in merito dalla nuova Commissione europea.