Vuole di più Controversia per pagamenti di bonus per l’ex capo CS

BLICK.CH 16.2.20

Il bonus di Tidjane Thiams (57) porta alla contestazione: il Consiglio di amministrazione del Credit Suisse non vuole accettare il modo in cui il capo pensionato calcola il suo ultimo TFR.
Gli utili di gruppo derivanti da effetti speciali non vengono normalmente presi in considerazione ai fini della determinazione dei bonus. 
Ma l’ex capo del CS Tidjane Thiam (57) sembra esigere esattamente questo: 
secondo il “SonntagsZeitung”, la grande banca Credit Suisse (CS) ha 
una disputa sul bonus dell’ex CEO.
Il CEO recentemente dimesso ha presentato un risultato con un aumento degli utili del 69 percento giovedì scorso. 
Tuttavia, questo plus di circa 1 miliardo di franchi ha comportato quasi interamente effetti speciali come la vendita di case e la rivalutazione degli investimenti.

Bonus di CHF 9.5 milioni
Tali effetti sono generalmente esclusi quando si determina il bonus, così come le cancellazioni una tantum o le multe. 
Non così in questo caso. 
Gli effetti speciali sono ampiamente inclusi nell’utile ante imposte rettificato di 5 miliardi di franchi. 
Senza il guadagno di apprezzamento, tuttavia, l’obiettivo per l’utile sul capitale investito richiesto non sarebbe stato raggiunto e le altre cifre chiave sarebbero state inferiori a quanto indicato.
L’anno scorso Thiam ha ricevuto un salario fisso di 3,35 milioni di franchi. 
Il suo bonus, che si basa su due terzi delle cifre chiave menzionate, ammontava a 9,5 milioni di franchi. 
Tuttavia, il consiglio di amministrazione non era disposto ad accettare il calcolo di Thiam senza riserve. 
CS ha informato il “SonntagsZeitung” che il comitato per le indennità avrebbe deciso cosa era incluso nelle cifre rettificate e cosa no. 
(ZAS)