L’UE aggiunge le Isole Cayman, Seychelles, Panama alla lista nera del paradiso fiscale

Internationalinvestment.net 18.2.20

L'UE aggiunge le Isole Cayman, Seychelles, Panama alla lista nera del paradiso fiscale

L’Unione europea ha aggiunto Panama, le Seychelles, le Isole Cayman e Palau alla sua lista nera di paradisi fiscali e giurisdizioni.

Tuttavia, secondo un documento dell’UE, la Turchia ha avuto più tempo per evitare la quotazione nonostante le carenze.

L’elenco, che è stato istituito nel 2017 dopo le rivelazioni di diffusi sistemi di evasione e elusione fiscale, comprende ora 12 giurisdizioni. Le altre giurisdizioni elencate sono Figi, Oman, Samoa, Trinidad e Tobago, Vanuatu e i tre territori americani delle Samoa americane, Guam e le Isole Vergini americane.

Gli ambasciatori dell’UE a 27 hanno preso la decisione di inserire le Isole Cayman nella lista nera meno di un mese dopo l’uscita del Regno Unito dall’UE. Il territorio britannico d’oltremare nei Caraibi è stato elencato perché i fondi di investimento che vi si trovano non riflettono una reale attività economica nell’arcipelago, afferma il documento. Ciò potrebbe portare alla creazione di veicoli di investimento esclusivamente per ridurre le tasse in altre giurisdizioni.

Le Seychelles sono state aggiunte alla lista nera perché hanno un “regime fiscale preferenziale dannoso”. Panama e l’isola del Pacifico di Palau sono state aggiunte a causa di carenze negli scambi di informazioni fiscali.

L’UE ha istituito il sistema per sanzionare coloro che ritiene colpevoli di offrire ingiustamente programmi di elusione fiscale.

La Turchia non è riuscita a eseguire trasferimenti automatici di informazioni fiscali con tutti gli stati dell’UE, ma gli è stato concesso più tempo per adempiere ai propri impegni, poiché ha adottato modifiche legislative per consentire la condivisione dei dati, secondo il documento dell’UE, secondo quanto riferito da Reuters .