Inizio in salita per la Taycan, una delle prime ha già preso fuoco

Tio.ch 19.2.20 Simone Re

Un esemplare della nuova elettrica di casa Porsche si è incendiato distruggendo un garage in Florida

MIAMI – Non è iniziata nel migliore dei modi la carriera della nuova Porsche Taycan, la prima vettura completamente elettrica prodotta dalla storica casa automobilistica di Stoccarda, messa in commercio negli Stati Uniti al termine del 2019. Uno dei primi esemplari venduti ha infatti preso fuoco all’interno di un garage in Florida, andando completamente distrutta e provocando grossi danni all’abitazione.

L’incidente è avvenuto lo scorso 16 febbraio ed stato confermato dalla stessa azienda al Business Insider. «Un’inchiesta è stata ufficialmente aperta e siamo disponibili per fornire ogni tipo di assistenza, qualora ve ne fosse il bisogno», ha sottolineato un portavoce dell’azienda che non ha però voluto esprimersi sulla possibilità di richiamare il veicolo. «È troppo presto per determinare quali siano le cause o le eventuali misure da prendere», ha aggiunto. Per avere risposte in questo senso sarà quindi necessario attendere la conclusione dell’indagine.

Un caso solo ma significativo – Secondo alcuni testimoni, l’automobile sarebbe proprio esplosa all’interno della rimessa. Fortunatamente nessuno è rimasto ferito. Il danno economico però, come dimostrano anche le immagini e un filmato pubblicato in rete, è notevole.

A rendere particolarmente significativo il fatto è in particolare il numero esiguo di Taycan in circolazione. Come riferisce il portale Electrek, lo scorso dicembre sono state consegnate le prime 130 vetture. Un numero ancora molto basso e che rende quindi statisticamente rilevante anche un incidente in teoria isolato come quello avvenuto in Florida.

Di certo un danno d’immagine non da poco per l’elettrica di lusso di casa Porsche, considerando che il prezzo a seconda del modello – Taycan Turbo e Taycan Turbo S – oscilla tra i 195mila e i 237mila franchi.