i numerosi vantaggi di essere un residente non abituale in Portogallo

Internationalinvestement.net 21.2.20

Commento: i numerosi vantaggi di essere un residente non abituale in Portogallo

Le attrazioni del Portogallo come luogo in cui vivere e investire sono aumentate notevolmente negli ultimi anni. Lisbona, in particolare, ha attratto gruppi di nuovi investimenti e molti nuovi residenti. Howard Bilton prepara la scena.

Le ragioni sono abbastanza semplici. Lisbona è la capitale più soleggiata in Europa, con 300 giorni di sole all’anno, ed è la capitale più antica stabilita in Europa. Vanta un’architettura meravigliosa e relativamente incontaminata, ottimi ristoranti e bar, ed è vicino sia a una serie di spiagge incontaminate sulla costa atlantica che agli splendidi vigneti dell’Alentejo.

In effetti, è difficile pensare a qualcosa che Lisbona non ha. Il popolo portoghese è particolarmente cordiale e accogliente, mentre i costi della vita, sebbene siano aumentati in modo sostanziale negli ultimi cinque anni, sono ancora relativamente economici. E, naturalmente, il Portogallo è membro a pieno titolo dell’UE, pertanto i residenti legali del Portogallo possono viaggiare liberamente e senza visto in tutta l’UE in base agli accordi di Schengen.Riteniamo che in questo momento ci sia una finestra di opportunità che si chiuderà parzialmente ai possessori di passaporto del Regno Unito alla fine dell’anno ed è quasi certo che chiuderà a tutti in una fase futura “.

La felicità è un residente abitualmente non abituale Il
Portogallo offre due grandi attrattive ai nuovi residenti: il regime di residenti non abituali(NHR) e il cosiddetto “visto d’oro”. Si tratta di schemi abbastanza distinti, ma possono essere combinati in modo da convincere i cittadini di paesi terzi a investire in Portogallo. Per i cittadini dell’UE il visto d’oro è meno importante perché hanno già il diritto di vivere in Portogallo senza immigrazione formale e senza investimenti. Per loro l’autista è lo status NHR, che ha attratto molti nuovi residenti dal Regno Unito, dalla Scandinavia e dalla Francia in particolare.

Lo schema NHR è mal chiamato. Per qualificarsi come residente “non abituale”, un richiedente deve in realtà intendersi residente “abitualmente” in Portogallo, quindi il nome è un ossimoro completo. Per essere residente in Portogallo, è necessario trascorrere almeno 183 giorni all’anno in Portogallo o avere una residenza permanente lì.

Se hai una casa a tua disposizione in Portogallo, sia per affitto che per acquisto, potresti essere considerato residente fiscale, ma non è sempre necessariamente così. Se sei generalmente residente fiscale in un’altra giurisdizione e trascorri la maggior parte del tuo tempo lì, in genere non sarai residente fiscale in Portogallo. Non avresti quindi alcun obbligo fiscale in Portogallo e non dovrai richiedere uno status fiscale speciale. 

Se tuttavia non hai una residenza fiscale alternativa e possiedi una casa in Portogallo, potresti diventare residente fiscale e sarebbe molto vantaggioso essere un NHR. I NHR godono di sostanziali agevolazioni fiscali. Con un’attenta strutturazione, un NHR non sarà tassabile su qualcosa di diverso dal loro reddito di origine portoghese per il periodo di 10 anni designato.

Per il momento, chiunque sia in possesso di un passaporto del Regno Unito è ancora trattato come residente nell’UE, ma è previsto che cambi alla fine dell’anno. Dal 1 ° gennaio 2021, qualsiasi titolare di passaporto del Regno Unito che desideri risiedere in Portogallo dovrà passare attraverso i normali canali di immigrazione e ottenere una sorta di visto. Ciò può essere ottenuto in diversi modi, ma il processo non sarà più semplice come lo è ora.

Il Portogallo è già sotto pressione da parte del resto dell’UE per limitare i vantaggi fiscali previsti dal sistema NHR. Nessun regime fiscale vantaggioso dura per sempre e questo non fa eccezione. Ad un certo punto sarà chiuso ai nuovi candidati. Tenendo conto di questi due fattori, riteniamo che chiunque abbia intenzione di trasferirsi in Portogallo o che potrebbe trascorrere un tempo sufficiente lì per essere considerato residente fiscale sarebbe ben consigliato di richiedere lo status di NHR ora, mentre è ancora facilmente disponibile per i titolari di passaporto del Regno Unito .

Se scoprono che dopo l’applicazione non soddisfano più il requisito di residenza di NHR, l’unica conseguenza sarà che hanno esaurito uno dei 10 anni di residenza fiscale avvantaggiata senza uno scopo reale. Se non sono residenti fiscali in Portogallo, non avranno alcun obbligo fiscale portoghese. Il loro status di NHR rimarrà in vigore, ma quell’anno dello status speciale decennale sarà sprecato.

E allora? Riteniamo che in questo momento vi sia una finestra di opportunità che si chiuderà parzialmente ai possessori di passaporto del Regno Unito alla fine dell’anno ed è quasi certo che chiuderà tutti a un certo punto in futuro. Allora perché aspettare?

Per richiedere lo status NHR è necessario avere un posto dove vivere in Portogallo. Questo non deve essere un posto tutto tuo. Può essere solo una stanza nella casa di qualcun altro che ti mettono a disposizione. L’affitto non deve essere pagato. È sufficiente ottenere un contratto che preveda la disponibilità di un alloggio in cambio del pagamento delle spese generali o di qualcosa di simile.

Ci sono alcune altre formalità richieste. Alla fine del primo anno fiscale, ad esempio, è necessario compilare una dichiarazione. Se per allora non hai effettivamente preso la residenza, sarà sufficiente presentare un ritorno zero. Altrimenti sarà necessario presentare una dichiarazione per qualsiasi reddito imponibile in Portogallo. In base allo stato NHR ciò includerà qualsiasi reddito derivante dall’occupazione locale o dal reddito di origine portoghese (nonché qualsiasi reddito estero che sia stato strutturato in modo errato). Per la maggior parte dei NHR, sarà richiesto un ritorno pari a zero.

Il regime Golden Visa è una questione completamente diversa ma può essere combinato con NHR. Il visto dorato è progettato per attirare investitori stranieri che desiderano un modo semplice e veloce per ottenere il diritto legale di risiedere in Portogallo. Investendo € 500.000 in proprietà, € 350.000 in una proprietà riqualificata (entrambi ridotti del 20% se in un’area a bassa densità), € 350.000 in un fondo di investimento regolamentato portoghese qualificato o una somma analoga in un’attività generatrice di occupazione, è possibile ottenere la residenza immediatamente, con residenza permanente dopo cinque anni.

Per coloro che desiderano vivere in Portogallo questo status può essere combinato con NHR per fornire la stessa residenza vantaggiosa fiscale di 10 anni. Lo status di visto d’oro significa che il candidato prescelto è un residente legale del Portogallo ma non necessariamente un residente fiscale. Coloro che non vivono in Portogallo non vi saranno residenti fiscali e non avranno obblighi fiscali portoghesi. Coloro che vivono in Portogallo saranno residenti fiscali lì. Chiunque sia stato residente fiscale in Portogallo in qualsiasi momento nei cinque anni precedenti non è idoneo a richiedere lo status di NHR.

La forma più popolare di investimento Golden Visa è stata la proprietà residenziale, che ha alimentato un aumento dei prezzi degli immobili a Lisbona e in particolare a Porto. Sembra che la maggior parte degli immobili che erano stati valutati da € 350.000 a € 500.000 sono stati rivalutati a € 500.000 o superiore e questo ha avuto un effetto a catena sul resto del mercato. La (giustificabile) lamentela della gente del posto è che vengono valutati a partire dall’estremità economica del mercato immobiliare, in particolare a Lisbona e Porto. Si pensa che la legge verrà presto modificata in modo tale che gli investimenti immobiliari a Lisbona e Porto non si qualificheranno più. Tutte le altre opzioni di investimento sembrano destinate a rimanere.

Opportunità d’oro
Ovviamente, il fatto che un individuo sia residente fiscale in Portogallo non significa che non siano residenti fiscali anche altrove. È relativamente comune per le persone avere più di una residenza fiscale ed essere responsabile per l’imposta sullo stesso reddito o plusvalenza in più di un luogo contemporaneamente. I trattati fiscali possono decidere chi ha il diritto fiscale o dare un credito per l’imposta pagata in una giurisdizione contro l’imposta dovuta in un’altra sullo stesso reddito. È necessaria un’adeguata pianificazione per sradicare la doppia imposizione ed evitare un’alta tassazione in Portogallo e altrove. 

Dopo cinque anni di residenza legale in Portogallo, è possibile richiedere la cittadinanza portoghese. Nella maggior parte dei paesi è necessario vivere effettivamente nel paese per ottenere la nazionalità; non è sufficiente solo aver mantenuto il diritto legale di vivere lì. In effetti, per ogni altra forma di residenza in Portogallo non vi è alcuna possibilità di ottenere la nazionalità senza aver vissuto nel paese per la maggior parte del periodo di qualifica di cinque anni. I titolari del visto d’oro, tuttavia, possono qualificarsi per la nazionalità senza essere stati fisicamente presenti in Portogallo.

C’è una pressione per cambiare questo, ma al momento sono necessari solo sette giorni di presenza in Portogallo all’anno per mantenere lo status di immigrato Golden Visa ed essere idonei alla nazionalità portoghese. Ciò è estremamente eccezionale ed è improbabile che il Portogallo possa continuare con questo accordo a lungo termine. Esistono già pressioni da parte di altri Stati membri dell’UE per cambiare questo.

Dopotutto, la residenza e la nazionalità in Portogallo danno accesso a tutti gli altri stati dell’UE. Molti di questi hanno regole più rigide in materia di immigrazione e non amano che il Portogallo venga utilizzato come ingresso backdoor per se stessi. Per sfruttare questa speciale possibilità di ingresso nell’UE, la velocità può essere essenziale.

Howard Bilton è avvocato, presidente del Sovereign Group e professore ordinario di diritto presso la Texas A&M University. È anche un enologo in Portogallo.