Il virus del pomodoro sta arrivando ora?

Tagesanzeiger.ch 22.2.20

L’aggressiva malattia delle piante si sta avvicinando alla Svizzera. Può essere combattuto solo con una quarantena rigorosa.

Il virus del pomodoro, che si diffonde rapidamente da una pianta contaminata all’altra, si sta avvicinando alla Svizzera. È stato scoperto di recente in Bretagna. La Svizzera è stata finora risparmiata. Tuttavia, le autorità hanno già adottato misure preventive.

La malattia delle piante chiamata ToBRFV per il “virus del frutto del rugose marrone pomodoro” – noto anche come virus Jordan – colpisce pomodori e peperoni. È apparso in Israele nel 2014 e da allora si è diffuso in tutte le zone dove vengono prodotti i pomodori: in Italia, Germania e Inghilterra. Il virus del pomodoro è stato scoperto nel Finistère in Bretagna il 17 febbraio.

Lo si può vedere in un rapporto del centro di ricerca agricola Agroscope, di cui sono state riportate le edizioni del sabato di “24 Heures” e “Tribune de Genève”. Di conseguenza, il virus si diffonde molto rapidamente. Penetra nelle più piccole ferite di una pianta e viene riprodotto in quantità molto grandi dalla pianta ospite. In una serra, può diffondersi rapidamente in tutta la serra tramite mani, vestiti, strumenti, sistemi di irrigazione, semi contaminati o attraverso la propagazione vegetativa delle piante. I bombi possono anche diffondersi in altre serre.

Diffusione rapida

Secondo Agroscop, il virus è difficile da combattere a causa della sua rapida diffusione. Per impedire la diffusione, sono pertanto necessarie misure di quarantena rigorose. L’Ufficio federale dell’agricoltura (UFAG) è in contatto con i suoi partner europei.

Poiché il virus è più aggressivo di due virus precedentemente noti, è importante che le misure vengano prese nel modo più rapido ed efficiente possibile, ha detto ai giornali Louis Sutter, che è responsabile dell’UFAG.

Il virus è stato soggetto ai requisiti di notifica e controllo in Svizzera dall’inizio dell’anno. Eventuali sospette infestazioni devono essere segnalate al servizio fitosanitario cantonale o al centro cantonale per l’orticoltura.

Il virus innesca diversi sintomi in diverse varietà. Le piante infestate di solito mostrano uno scolorimento a mosaico sulle foglie e macchie gialle sul frutto. Sono anche possibili restringimento delle foglie o frutti deformati o maturati in modo irregolare. Nella maggior parte dei casi, i pomodori non potevano più essere venduti. Il virus non è una minaccia per l’uomo.

Fonte: sda / rosso