Isp/Ubi B.: il destino deciso in un incontro Messina-Cimbri (Mi.Fi.)

Fonte: MF Dow Jones (Italiano)

Il destino di Ubi Banca è stato deciso in un incontro che Carlo Messina e Carlo Cimbri hanno avuto a Milano, subito prima di Natale. 

Un incontro, scrive Milano Finanza, di cui erano a conoscenza soltanto i più stretti collaboratori dei due ceo e che, come tutta la strutturazione dell’ops, è stato tenuto scrupolosamente al sicuro da orecchie e occhi indiscreti. Del resto, per chi fosse avvezzo a ragionare con categorie del passato come finanza bianca e finanza rossa, già solo una colazione tra Messina e Cimbri avrebbe fatto notizia. Eppure ci sono rari momenti in cui figure culturalmente lontane mettono da parte le proprie differenze per riscrivere insieme gli equilibri della finanza. Qualcosa del genere accadde nel 1999 quando il patron di Mediobanca Enrico Cuccia offrì la sua Comit alla Banca Intesa di Giovanni Bazoli decretando la nascita del gruppo che, nel giro di pochi anni, sarebbe diventato Intesa Sanpaolo. Anche Messina e Cimbri provengono da latitudini molto diverse nella geografia del potere finanziario, ma questa distanza non ha impedito ai due ceo di sedersi negli ultimi giorni di dicembre attorno a un tavolo per progettare il loro deal più ambizioso. 

red/lab 

(END) Dow Jones Newswires

February 24, 2020 02:37 ET (07:37 GMT)