Credit Suisse: l’affare russo si riversa sulle Bermuda

| di Samuel Gerber finews.ch 27.2.20

Nel caso di appropriazione indebita di milioni di oligarchi dell’Europa orientale, il Credit Suisse viene spinto da sempre più fronti. I clienti truffati stanno ora intervenendo in Bermuda contro una filiale della grande banca svizzera, come dimostra la ricerca di finews.ch .

Il caso della sua ex consulente allaclientela Patrice Lescaudron non finisce mai per il Credit Suisse (CS). Ancora di più: si sta espandendo. Alle Bermuda, ex clienti della controllata CS Credit Suisse Life (CSL) insistono per il rilascio di documenti nell’ambito di un procedimento civile. Quindi vogliono scoprire macchinazioni fraudolente dei dipendenti delle banche.

forte La ricerca nei Caraibi è circa una perdita fino a $ 400 milioni. E: come apprese finews.ch , i clienti traditi sulle Bermuda sono vittime di Lescaudron.

Le “vittime CS” sono attive anche nei Caraibi

Nel complesso che si trascina dal 2016 a proposito dell’ex banchiere CS condannato in Svizzera per frode commerciale, falsificazione di documenti e gestione infedele , la grande banca non ha mai informato delle disposizioni. Al contrario, a febbraio l’istituto ha riferito di aver aumentato le disposizioni per cause legali per un totale di 389 milioni di franchi. Tuttavia, è probabile che questo aumento sia dovuto principalmente ai residui della crisi dei mutui negli Stati Uniti.

Esiste un legame personale tra la società britannica Metigen, che è diventata attiva nelle Bermuda contro CSL, e le «CS-Victims». Quest’ultima associazione sta combattendo su Internet e con annunci pubblicitari per compensare gli ex clienti di Lescaudron della grande banca. Tra questi c’è l’ex primo ministro georgiano  Bidzina Ivanishvili, che Lescaudron aveva incassato per oltre 100 milioni di franchi.

Il cappotto dell’assicurazione causa problemi

«Possiamo confermare che Metigen collabora con l’organizzazione CS-Victims per rappresentare gli ex clienti del Credit Suisse. Questi recuperano beni che hanno perso a causa delle attività fraudolente di Lescaudron », afferma CS-Victims su richiesta. Nel complesso, l’organizzazione vittima parla di una perdita di $ 1 miliardo. 

Le Bermuda parlano di un’assicurazione sulla vita sospettata di essere colpita dalle truffe di Lescaudron. Tali involucri assicurativi erano in voga nel private banking dopo la fine del millennio al fine di investire attività a basse aliquote fiscali. Tuttavia, i cappotti assicurativi nella controversia fiscale divennero dinamite per le banche perché a volte avvolgevano denaro nero o non rispettavano le normative. A quel tempo, CSL ha anche colpito i titoli con questo business.

A caccia di documenti

Secondo i rappresentanti degli ex clienti CS, i documenti dei Caraibi dovrebbero ora aiutare a ottenere un quadro migliore di come sono avvenuti i presunti crimini.

Su richiesta di finews.ch , CS ha affermato che il nuovo “fronte” delle Bermuda non ha commenti in merito a procedimenti giudiziari in corso o singoli casi.

Accerchiamento mondiale

Secondo buoni esperti della procedura, è probabile che gli oligarchi danneggiati in tutto il mondo stiano cercando di mettere le mani su nuove prove. Questo per dimostrare una complicità della grande banca nel complesso. A tal fine, stanno portando avanti procedimenti civili negli Stati Uniti, a Singapore, in Nuova Zelanda e ora alle Bermuda. Ovunque Lescaudron aveva apparentemente istituito strutture finanziarie per i suoi clienti.

A Ginevra, la procura ha avviato un altro procedimento penale contro Lescaudron, anche su istigazione di Ivanishvili.

Il CS, d’altra parte, crede che Lescaudron abbia ingannato il suo ex datore di lavoro. Non è stato supportato internamente da nessuno nei suoi atti criminali. Nonostante queste affermazioni, la grande banca può ora contare sul fatto che milioni di persone sono di nuovo fraudolente.