Santander sbarca su Allianz Popular dopo aver vinto il 100% per 935 milioni

ELISA DEL WELL expansion.com 27.2.20

La banca nomina Francisco Gimenez Bosh presidente dell’azienda che comprende assicurazioni, fondi di investimento e piani pensionistici.

Santander ha completato l’acquisto del 60% per un totale di 935 milioni di Allianz Popular, con quello che sembra avere il 100% ed è approdato nell’ex alleanza dell’assicuratore tedesco e popolare.

Parallelamente, la banca spagnola ha nominato i suoi uomini in Allianz Popular Holding dopo il licenziamento del precedente consiglio di amministrazione e ha posto alla presidenza Francisco Gimenez Bosh, capo delle sue attività assicurative. Sostituisce Iván de la Sota come un uomo forte nel settore assicurativo Allianz che fa parte del comitato di gestione della compagnia assicurativa in Germania.

Come segretario del consiglio di amministrazione di Allianz Popular Holding Santander, ha nominato Oscar Merino che ricopre la stessa posizione presso Santander Seguros, una consociata della banca spagnola.

La holding è composta da tre società Allianz Popular Vida, nelle quali Santander ha nominato Gimenez Bosh alla presidenza, in sostituzione di Miguel Pérez Jaime; Pensioni popolari Allianz e Gestione patrimoniale popolare Allianz.

Dopo aver sequestrato il 100% di queste entità, Santander trasferirà ad Aegon parte dell’attività acquistata da Allianz (assicurazione sulla vita), che verrà trasferita alla joint venture tra la banca e la compagnia assicurativa olandese, che distribuisce i prodotti in rete da Santander. Aegon ha impegnato il pagamento di 295 milioni di euro per questa estensione.

La banca manterrà in suo possesso l’assicurazione di risparmio sulla vita che canalizza attraverso la sua controllata al 100% Santander Seguros. La banca includerà le attività di gestione patrimoniale, i piani pensionistici e i fondi di investimento nella sua controllata Santander Asset Management.

Santander stima che l’impatto di questo accordo sul CET1 a pieno carico del gruppo sarà di circa -8 punti base. La previsione dell’entità è che il contributo agli utili per azione sarà leggermente positivo e che genereranno un ROIC superiore al 10%.