Unicredit: dipendente sede Milano Gae Aulenti positivo a Coronavirus

Fonte: MF Dow Jones (Italiano)

Oggi 28 febbraio, Unicredit ha ricevuto conferma che un dipendente con sede a Milano, in Piazza Gae Aulenti, è risultato positivo al virus COVID-19. 

Questo dipendente – spiega una nota – dopo essere stato in contatto con un caso sospetto, era in quarantena, nell’attesa dei risultati definitivi del test, da venerdì 21 febbraio. Unicredit è in continuo contatto con il dipendente colpito dal virus per assicurare che riceva tutto il supporto possibile e gli augura pronta guarigione. 

Come misura precauzionale il gruppo ha deciso domenica 23 febbraio di chiudere il piano della torre A di Piazza Gae Aulenti in cui il collega lavorava. Il piano è stato disinfettato in profondità e rimarrà non accessibile fino a nuovo avviso. 

Sempre in via precauzionale, lunedì Unicredit ha contattato tutti i colleghi che potrebbero essere stati in stretto e recente contatto con la persona, consigliando loro di porsi in quarantena per 14 giorni e di seguire i consigli delle autorità sanitarie. 

A partire da lunedì 24 febbraio Unicredit ha introdotto misure precauzionali come lo screening della temperatura all’ingresso dei propri edifici principali, l’installazione di distributori di disinfettante, oltre a maschere e gel antibatterico. Sono stati anche avvertiti i fornitori, cui è stato consigliato di adottare misure simili e di limitare le visite fisiche. Le aree comuni negli edifici principali di Unicredit a Milano e dintorni rimarranno chiuse. 

Jean Pierre Mustier, ceo di Unicredit, ha affermato: “La salute e la sicurezza dei nostri colleghi e dei nostri clienti è di fondamentale importanza per noi. Abbiamo adottato misure per la salvaguardia dei colleghi e garantiamo ai clienti la piena continuità operativa. Inoltre, mai come ora siamo concentrati sul fornire il pieno sostegno ai clienti e ai territori. Per questo Unicredit sta intraprendendo azioni specifiche e lanciando iniziative dedicate per aiutare le aziende e le persone colpite dalla situazione attuale”. 

Per la settimana che inizia il 2 marzo Unicredit manterrà tutte le misure indicate sopra, compreso lo smart working. Le torri di UniCredit a Milano resteranno aperte. “La salute e il benessere dei dipendenti e dei clienti è una priorità assoluta per UniCredit, che continuerà a monitorare la situazione e ad agire nel migliore interesse di tutti, in stretta collaborazione con le autorità”, conclude la nota. 

com/cce 

(END) Dow Jones Newswires

February 28, 2020 10:46 ET (15:46 GMT)