Il fondo Elliott all’assalto di Twitter

Fabio Caironi tio.ch 1.3.20

Depositphotos (photonsk)Il fondo Elliott spinge per un cambio al vertice di Twitter.

WASHINGTON – Il fondo di investimento Elliott Management, fondato da Paul Singer, maxi donatore repubblicano ora alleato di Donald Trump, ha acquistato circa un miliardo di azioni di Twitter (l’arma di comunicazione del tycoon) e ora, dopo aver nominato quattro consiglieri nel board, intende spingere per un cambio al vertice della società, rimpiazzando il CEO Jack Dorsey con un manager full time. Lo scrivono i media Usa.

Dorsey guida anche un’altra compagnia da lui fondata e in novembre aveva annunciato di voler vivere in Africa per 3-6 mesi quest’anno, mossa che aveva irritato gli investitori frustrati dalle performance di Twitter sotto la sua guida. Elliott controlla, tra l’altro, anche il Milan.