Circa 70 persone intrappolate nell’hotel dei potenziali contagiati

Davide Milo tio.ch 7.3.20

Al momento estratte dalle macerie 28 persone

Il Governo cinese fino ad ora non riferisce di vittime. Ma sono ancora molte le persone intrappolate

PECHINO – Lo Xinjia Express Hotel, un hotel di cinque piani usato per contenere le persone in quarantena a causa del coronavirus, è crollato in serata (verso le 19) a Quanzhou, località della provincia cinese sudorientale del Fujian. Le autorità del distretto di Licheng riferiscono di circa 70 persone all’interno della struttura al momento del crollo.

Secondo il People’s Daily, lo stabile era stato convertito dal Governo in un centro di sorveglianza medica per le persone in isolamento a causa dello stretto contatto con pazienti positivi al COV-19.

Stando al Ministero locale che si occupa della gestione delle emergenze, al momento sono state estratte dalle macerie 28 persone.

Per ora i media cinesi non parlano di vittime.