I mercati affrontano la “crisi in piena regola” con l’aggiunta di olio allo shock dei virus

Justin Carrigan bloomberg.com 8.3.20

Nigeria Gas Oil

I mercati globali si stanno preparando per un’altra settimana sulle montagne russe, ma questa volta con una guerra dei prezzi del petrolio da aggiungere all’angoscia.

L’Arabia Saudita ha lanciato i primi colpi sabato, tagliando i prezzi di vendita ufficiali dopo che i colloqui della scorsa settimana tra i principali produttori mondiali si sono conclusi senza un accordo sui tagli alla produzione. I mercati azionari del Medio Oriente sono entrati in caduta libera domenica dopo il crollo più intenso del petrolio dal 2008, dando il tono ai mercati asiatici quando apriranno lunedì.

La prospettiva di una riduzione dei prezzi concorrenziale da parte dei maggiori produttori di greggio e l’incombente rallentamento dell’economia alimentano l’ansia in un mondo già al limite della diffusione dell’epidemia di Covid-19 . A partire da domenica, circa la metà dei paesi del mondo ha segnalato casi di virus secondo l’Organizzazione mondiale della sanità. Il conteggio dei decessi globali al di fuori della Cina è diretto a 500

“Questo è uno shock molto brutto per un mercato già stressato”, ha dichiarato Stephen Innes, il principale stratega del mercato con sede a Bangkok ad Axicorp. “La combinazione della narrativa senza fine del gioco Covid-19 con la probabile implosione del valore a rischio innescata dalla caduta dei prezzi del petrolio dovrebbe dare agli investitori globali un caso di sudore freddo, mantenendoli svegli di notte per il prossimo futuro “.

Il dollaro era pronto a estendere un sell-off che lo ha visto scivolare in sei degli ultimi sette giorni di negoziazione mentre gli investitori guardano alla Federal Reserve per aggiungere ulteriore stimolo nel tentativo di evitare le ricadute dell’epidemia. La settimana scorsa i rendimenti dei titoli del Tesoro sono scesi ai minimi storici, con i rendimenti decennali in calo dello 0,66%, mentre gli investitori si sono accumulati in paradisi.

Le major petrolifere possono anche subire pressioni. Exxon Mobil Corp. è scivolato del 5% venerdì, mentre Chevron Corp. è sceso del 3,3%. Le azioni saudite di Aramco sono scese fino al 9,3% domenica, scambiando per la prima volta al di sotto del loro livello di IPO.

In Europa, gli investitori si prepareranno per il declino in Italia dopo che il governo ha cercato di bloccare il nord del paese per contenere il coronavirus. Il Nord Italia è stato l’epicentro dell’epidemia in Europa con quasi 6.000 casi.

“Ci sono segni di stress in quasi ogni angolo dei mercati finanziari”, ha scritto in un rapporto un team guidato da Guy Stear, capo della ricerca sul reddito fisso presso la Societ Generale SA. “Nessuno sa come si evolverà la situazione di Covid-19, ma ciò che è ovvio è che è uno shock di crescita significativo e più a lungo si aggrappa, i rischi di una crisi in piena regola cresceranno.”

fallout del virus in linea