La Germania sta bloccando il trasporto di maschere svizzere

Tagesanzaiger.ch 8.3.20

La Svizzera è in aperta controversia con la Germania sull’esportazione di materiale protettivo. Berna ha quindi convocato l’ambasciatore tedesco.

Nel mezzo della lotta contro il micidiale virus della corona, è sorta una disputa aperta tra la Svizzera e la Germania sulla fornitura di maschere protettive. Secondo un rapporto della NZZ am Sonntag, laGermania sta impedendo l’esportazione in Svizzera delle maschere.

Secondo il Segretariato di Stato dell’economia (Seco), la Confederazione ha quindi invitato l’ambasciatore tedesco a protestare contro il divieto di esportazione. “Durante questi contatti, le autorità tedesche sono state esortate a rilasciare immediatamente i programmi bloccati”, ha detto il portavoce del Seco Fabian Maienfisch.

240.000 a bordo

Secondo il rapporto, un camion appartenente a una società svizzera non può guidare in Svizzera dalle autorità doganali tedesche. Ci sono 240.000 maschere protettive a bordo. La Seco sottolinea che questo non è un caso singolo e che ulteriori trasporti sono bloccati.

Mercoledì scorso il governo tedesco ha vietato l’esportazione di dispositivi di protezione medica come occhiali, maschere respiratorie, cappotti protettivi, tute protettive e guanti. Il giorno prima, il governo francese ha ordinato la confisca di tutte le maschere protettive. La Svizzera è colpita duramente da queste misure perché il paese stesso non produce quasi alcun materiale di consumo medico.

Fonte: scl / sda