La Corea del Sud sta per scatenare una bomba al neutrone sui mercati azionari globali

Zerohedge.com 13.3.20

Lo scorso giugno, quando le azioni si sono mosse allegramente in rialzo senza preoccuparsi del mondo, e sicuramente ignaro del crollo che stava per colpire i mercati globali un anno e mezzo dopo, abbiamo spiegato perché la massiccia emissione autocallabile della Corea del Sud potrebbe essere “ground zero” del prossima catastrofe vol.

In retrospettiva non lo era: il proverbiale ” cigno nero” della prossima crisi si rivelò essere un pipistrello nero cinese , ma ciò non significa che il mondo sia ora al sicuro da quello che potrebbe essere un potenziale tsunami di volatilità, innescato nel sud Corea e che invia mercati globali molto più bassi rispetto a dove sono ora.

Ma prima di andare oltre, alza la mano se sai cos’è un’autocallabile e dato che non ci sono quasi mani in aria, facciamo un passo indietro.

In qualità di “gestore di hedge fund più ribassista del mondo”, ha spiegato Russell Clark di Horseman Global a gennaio 2019, le autoclabili, che sono prodotti strutturati dal punto di vista finanziario, estremamente popolari tra gli operatori sudcoreani , sono pensati come un servizio . Una banca offrirà di vendere assicurazioni sul mercato azionario per tuo conto, in modo da poter generare un reddito dai premi ricevuti. Quindi, piuttosto che acquistare un’autocallabile, è meglio pensare a un investitore come a pubblicare garanzie per una banca che vende per suo conto. In genere, la banca dirà all’investitore che tipo di rendimento può generare, per un certo livello di assicurazione. Ad esempio, un rendimento del 5% a condizione che l’S & P 500 non scenda a 2000, dai circa 2900 di oggi.

In genere, quando i mercati calano, il prezzo dell’assicurazione aumenta e la banca non ha bisogno di vendere quella stessa assicurazione per raggiungere un obiettivo di rendimento del 5% per un investitore. Al contrario, quando i mercati aumentano, i prezzi delle assicurazioni diminuiscono e le banche dovrebbero vendere più assicurazioni per raggiungere il rendimento target. Pertanto, nei mercati normali, il rischio per i clienti è bilanciato. Più assicurazione viene venduta quando il mercato aumenta poiché i prezzi assicurativi sono bassi e meno assicurazione viene venduta quando il mercato diminuisce quando i prezzi assicurativi aumentano.

Tuttavia, quando ci sono momenti in cui questo processo va in tilt: i) o quando emerge un loop di feedback gamma negativo, simile a quello che è successo a febbraio 2018 con il complesso VIX negli Stati Uniti che ha liquidato ETN a volume inverso con leva 3x, oppure ii) quando il il calo del mercato è così precipitoso che esiste una funzione graduale inferiore nel valore della garanzia, e le banche locali inondano i clienti con richieste di margine, che a loro volta provocano una liquidazione forzata di più attività a rischio, innescando una cascata di feedback in cui la vendita genera più vendite , e non solo delle attività sudcoreane, ma globali, poiché la maggior parte delle attività a rischio che collateralizzano l’universo delle autoclabili non sono interne alla Corea del Sud.

Ora siamo nel profondo dello scenario II, perché poco dopo che gli Stati Uniti hanno subito il loro più grande calo dal Black Monday 1987, il Kospi della Corea del Sud è entrato venerdì in un mercato ribassista, mentre il Kosdaq è stato fermato al limite dopo essere caduto dell’8%. Inoltre, il Kospi si è rotto al di sotto della sua media di 200 mesi vicino a 1.750 – che ‘, secondo Bloomberg, è un indicatore che è servito da livello di supporto durante la crisi finanziaria globale.

Il calo è stato così grande che, secondo quanto riferito, la Bank of Korea stava discutendo della necessità di un incontro speciale e avrebbe preso in considerazione “misure appropriate” per stabilizzare i mercati, comprese le operazioni di mercato aperto, se necessario, monitorando attentamente i mercati obbligazionari, secondo un aggiornamento di Bloomberg .

Tuttavia, se Horseman ha ragione, il dolore potrebbe essere appena iniziato sia per i investitori al dettaglio che per quelli delle istituzioni che devono far fronte a ingenti richieste di margine. Peggio ancora, se la tanto attesa cascata di liquidazione autocallabile viene finalmente innescata, l’onda d’urto che si scatena a Seoul potrebbe scuotere i mercati azionari globali, dando luogo a un’altra valanga di vendite, potenzialmente ancora più terribile.

In una nota pubblicata oggi, il residente CIO di Horseman, Russell Clarke, noto anche come l’orso più grande del mondo, il cui fondo ha restituito un enorme 20% durante la rotta di febbraio, avverte che “la continua emissione dalla Corea suggerisce che le autoclabili non sono ancora state bussate, e in gli investitori stanno sfruttando una maggiore volatilità per ottenere rendimenti più elevati “.

Tuttavia, esiste un limite a tutto e oggi la liquidazione violenta in Corea del Sud può essere solo il fattore scatenante.

Di seguito riportiamo gli ultimi pensieri e osservazioni di Clark, che ha aspettato pazientemente anni per essere dimostrato proprio nelle sue previsioni del giorno del giudizio, e che ora vengono convalidati per gentile concessione del più grande crollo settimanale delle azioni globali dopo la crisi finanziaria.

La Corea e il KOSPI 200 sono la dimora spirituale delle autoclabili. Storicamente, il KOSPI 200 era un mercato altamente volatile, ma il lungo mercato rialzista dei semiconduttori, combinato con la dilagante vendita di volatilità, ha causato il crollo della volatilità del mercato nel KOSPI 200. Anche il crollo dei prezzi della memoria ha avuto scarso effetto sulla volatilità di KOSPI 200 nel 2019. Tuttavia, la volatilità di KOSPI è recentemente scoppiata a livelli non osservati dal 2011. (Prezzo alle 10.00 GMT – 12 marzo 2020)

Nonostante la rottura della volatilità, non vi è stata alcuna riduzione nell’emissione di autoclable. Nel 2015, le autoclabili basate su HSCEI sono state messe al tappeto nel causare il collasso delle emissioni. La continua emissione dalla Corea suggerisce che le autocallabili non sono ancora state messe al bando, e in effetti gli investitori stanno sfruttando una maggiore volatilità per ottenere rendimenti più elevati.

Nel frattempo, il KOSPI 200 è ancora al di sopra dei livelli che si sono tenuti dal 2011. È probabile che la maggior parte dei prezzi di esercizio di KOSPI 200 siano fissati da qualche parte al di sotto del prezzo di 230 che ha tenuto dal 2011.

Gli autoclavi emessi in Corea includeranno spesso Euro Stoxx 50 in un mercato con “le peggiori strutture”. Un buon proxy per l’esecuzione di questa strategia è la strategia PutWrite Euro Stoxx 50. Questo si è recentemente notevolmente deteriorato.

Il picco di volatilità ha coinciso con un forte calo dei corsi azionari delle banche francesi che strutturano molti dei prodotti autocallabili.

Se vengono attivate le autoclable, la volatilità implicita dovrebbe spostarsi ancora più in alto rispetto ai livelli attuali. Per le camere di compensazione, l’elevato livello di volatilità implicita e realizzata dovrebbe comportare un aumento dei margini. Come promemoria, LCH secondo le informazioni fornite nel terzo trimestre del 2019 continuava a funzionare a margini iniziali a livelli molto bassi rispetto ai margini di variazione, sebbene entrambi siano aumentati in modo significativo. Durante i ceppi della Brexit il margine iniziale è aumentato per essere multipli del margine di variazione.

Per le opzioni OTC, possiamo usare i dati BIS per avere un’idea dei margini iniziali. Prendendo il valore lordo dei margini e dividendolo per il nozionale eccezionale, possiamo vedere che i valori erano a un livello visto prima della crisi finanziaria globale e della bolla dei punti.

La conclusione di Clark minaccioso: “. La volatilità del mercato è aumentato in modo significativo, ma il margine e garanzie nel sistema sembra ancora troppo basso Dovrebbero i autocallables barriere di separazione e nello KOSPI 200 o l’Euro Stoxx 50, poi i strutturatori si trasformerà in acquirenti di volatilità, non i venditori . Higher la volatilità che porta alle richieste di margine