BBVA avverte del possibile deterioramento della valutazione delle attività globali a causa del coronavirus

expansiona.com 13.3.20

Junta de accionistas de BBVA.

“Vi è incertezza sulle conseguenze della pandemia che è iniziata in Cina, ma si è diffusa in altri paesi”, afferma BBVA.

BBVA ha avvertito del possibile deterioramento della valutazione delle attività globali a causa della pandemia del cosiddetto covonavirus Covid-19, secondo il rapporto sulla rilevanza prudenziale dell’entità inviato questo venerdì alla National Securities Market Commission (CNMV ).

“Existe incertidumbre sobre las consecuencias de la pandemia iniciada en China, pero extendida a otros países”, señala BBVA en un apartado titulado ‘Información adicional’ incluido en la última página del documento.

Oltre al deterioramento della valutazione delle attività globali, l’entità ha fatto riferimento agli effetti sull’economia globale e all’aumento della volatilità finanziaria.

In questo senso, la banca ha indicato che diverse autorità nazionali e sovranazionali stanno adottando misure per mitigarne gli effetti, come quelle annunciate ieri dalla Banca centrale europea (BCE) e dall’Autorità bancaria europea (EBA, per il suo acronimo in inglese).

L’ente presieduto da Christine Lagarde ha mantenuto invariati i tassi di interesse, ma ha annunciato un nuovo pacchetto di misure contro l’impatto del coronavirus incentrato sulla liquidità e sugli acquisti di attività e ha convenuto di consentire alle banche di operare temporaneamente al di sotto i livelli di capitale definiti nel secondo pilastro, il buffer di conservazione del capitale (CCB) e il coefficiente di copertura della liquidità (LCR).

Da parte sua, l’ABE ha deciso di ritardare il completamento dei suoi stress test bancari, noti come “stress test”, fino al 2021, perché la “priorità” delle banche è quella di risolvere le sfide operative causate da Covid-19.