La recessione dell’Europa è inevitabile quando si sbriciola l’ultima linea di difesa

Jeannette Neumann e Dara Doyle bloomberg.com 16.3.20

  • Un crollo dei servizi sta trascinando l’economia della regione verso il basso
  •  I paesi di tutto il continente sono bloccati per arrestare il virus
Una scheda informativa sulla partenza dei voli mostra il volo cancellato a Francoforte, in Germania, il 12 marzo.

Una scheda informativa sulla partenza dei voli mostra il volo cancellato a Francoforte, in Germania, il 12 marzo. Fotografo: Alex Kraus / Bloomberg

Ci sono 1.000 miglia e uno specchio d’acqua tra Mark McGowan e l’epicentro italiano dell’epidemia di coronavirus in Europa. Potrebbe anche essere accanto.

Il suo hotel di 16 camere, la Scholars Townhouse a Drogheda, a nord di Dublino, ha registrato un calo del 60% delle entrate delle camere. Il mercato degli affari “si è appena sciolto durante la notte”, ha detto.

“Abbiamo tre persone alla reception e ciò che mi ha colpito è il silenzio. Non senti più colpire le tastiere ”, ha detto il 37enne. “Non sta andando bene per l’estate.”

La pandemia sta provocando un duro colpo al settore dei servizi nell’area dell’euro, che costituisce i tre quarti della sua economia e la cui resilienza è stata cruciale per compensare un crollo della produzione lo scorso anno. Con lo scoppio che costringe le compagnie aeree a cancellare i voli, i governi a sospendere le scuole e imporre blocchi a livello nazionale, la prima recessione dal 2013 sembra quasi inevitabile.

Il settore dei servizi è responsabile di quasi tre quarti della produzione nell'area dell'euro

Mentre l’Italia è la più colpita dal virus con 25.000 casi, il dolore si sta rapidamente diffondendo nelle maggiori economie della regione. La Francia ha chiuso le attività non essenziali e la Spagna ha dichiarato un’emergenza nazionale. La Germania deve ancora imporre un blocco nazionale, ma potrebbe essere solo una questione di tempo. Lunedì il governo ha dichiarato che non si aspetta più che l’economia si riprenda nel primo trimestre in quanto il virus colpisce i servizi e la domanda di esportazioni.

Oltre alla chiusura di scuole, bar e ristoranti, sono stati sospesi anche interi tornei sportivi. Il governo irlandese ha annullato gli eventi pubblici per il giorno di San Patrizio, festa nazionale del paese il 17 marzo, un evento che vale milioni di euro per l’economia.

Per saperne di più: le compagnie aeree tagliano voli in tutto il mondo mentre la domanda evapora

Gli economisti hanno ridotto le loro previsioni per l’area dell’euro e molti vedono una recessione come il risultato più probabile nella prima metà dell’anno, anche se i governi si impegnano a spendere miliardi per sostenere aziende e famiglie.

Un recupero dipende dagli sforzi per contenere il successo dell’epidemia, ma non è chiaro quanto velocemente i blocchi rallenteranno la diffusione del virus. La Commissione europea afferma che l’economia potrebbe ridursi dell’1% quest’anno.

Per saperne di più: il rischio di recessione globale aumenta mentre il mondo si abbassa, il crollo dei mercati

Eduardo Estevez Gudino, direttore della Family Business Association di Castilla and Leon, una regione spagnola, ha affermato che la decisione di annullare l’incontro annuale del gruppo è un esempio degli effetti a catena del coronavirus. I 150 membri dell’associazione hanno dovuto annullare le prenotazioni alberghiere e i contratti con le società di produzione che stavano organizzando l’evento.

“Le conseguenze economiche del coronavirus sono disastrose”, ha detto Estevez Gudino.

La terribile situazione ha rovesciato il mondo nel giro di poche settimane. Le banche centrali sono state costrette a tornare all’allentamento monetario e l’Unione europea potrebbe sospendere le regole fiscali per consentire lo stimolo. Perfino la Germania, avversa ai deficit, si è impegnata a spendere tutto ciò che è necessario per combattere l’impatto economico.

I ministri delle finanze dell’UE si incontrano lunedì a Bruxelles per decidere la loro risposta per evitare che un colpo a breve termine diventi una crisi paralizzante a lungo termine. La chiave è aiutare le aziende a coprire i costi e superare il flusso di cassa fino a quando la situazione non migliora.

“Vogliamo garantire che siamo in grado di preservare le nostre aziende, in grado di preservare il più possibile i posti di lavoro in modo da evitare danni più duraturi all’economia”, ha detto il vicepresidente della Commissione Valdis Dombrovskis a Bloomberg venerdì.

Cosa dicono gli economisti di Bloomberg …

“Dal momento che né la politica monetaria né quella fiscale possono evocare la produzione quando alle persone viene impedito di lavorare o fare shopping, l’obiettivo dovrebbe essere quello di assicurarsi che l’impatto non persista dopo che il virus si è attenuato”.

– Jamie Rush. Leggi di più qui

I dati economici non stanno ancora catturando l’entità della ricaduta, ma i segni si insinuano nei rapporti. Nell’indice mensile dei responsabili degli acquisti di febbraio, le società di servizi hanno affermato che la domanda estera di affari è diminuita maggiormente in cinque mesi. La prossima uscita, prevista tra meno di due settimane, probabilmente racconterà una storia ancora più triste.

L'Italia chiude negozi, ristoranti dopo l'aumento del numero di virus
Un corriere di consegna di generi alimentari effettua un ciclo a Milano, in Italia, il 12 marzo.Fotografo: Alberto Bernasconi / Bloomberg

All’inizio di quest’anno, gli economisti si aspettavano una relativa stabilità nel settore dei servizi per aiutare a mantenere la modesta espansione della zona euro . Pensavano che avrebbe continuato a essere un contrappeso mentre la produzione si rimetteva lentamente in piedi.

Man mano che i governi annunciano misure sempre più drammatiche per arrestare la diffusione del virus, i dirigenti delle aziende della regione dichiarano di sperare che le azioni, sebbene dolorose, avranno successo.

Margarida Almeida, amministratore delegato della Amazing Evolution Management del Portogallo, ha dichiarato di voler cercare di rimanere ottimista anche dopo alcune cancellazioni di gruppo nei 20 hotel che gestisce.

“Penso che sia una situazione temporanea”, ha detto. “Voglio crederci.”

– Con l’assistenza di Joao Lima, Sotiris Nikas, Harumi Ichikura, Henrique Almeida, Zoe Schneeweiss e Iain Rogers

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.