Mozambico: il Credit Suisse è ora al centro della magistratura statunitense

Finews.ch 16.3.20

Credit Suisse, New York

Il Credit Suisse è ora preso di mira dalle autorità criminali statunitensi a causa del caso di corruzione in Mozambico. Questi dovrebbero avere prove che suggeriscono comportamenti criminali da parte della banca.

I procuratori del distretto orientale di New York hanno affrontato il Credit Suisse (CS) con concrete accuse di colpa della banca in caso di corruzione in Mozambico. I pubblici ministeri ritengono che l’ammissione del debito di tre ex banchieri CS significhi che possono provare che la banca è colpevole, come riporta l’ agenzia di stampa Reuters . Il rapporto si basa su due fonti giudiziarie statunitensi.

Il CS è stato citato dicendo che continua a collaborare con tutte le autorità coinvolte nell’inchiesta. Questi includono il regolatore finanziario britannico e la finma svizzera. Il Dipartimento di Giustizia degli Stati Uniti non ha fatto commenti.

I sistemi di controllo del Credit Suisse sono falliti

Secondo il rapporto, non è ancora chiaro se ci sarà una causa contro il CS. CS ha negato qualsiasi responsabilità in relazione alle dichiarazioni dei suoi tre ex dipendenti . Andrew Pearse , Surjan Singh e Detelina Subeva erano singoli trasgressori che eludevano i sistemi di controllo esistenti del CS.

La CS, insieme alla banca russa VTB, aveva concesso diversi prestiti per un totale di $ 2 miliardi al Mozambico tra la fine del 2012 e il 2016. Il denaro avrebbe dovuto essere utilizzato per un’infrastruttura marittima, compresa la creazione di una flotta da pesca del tonno.

Almeno 200 milioni di dollari sono finiti nelle tasche di banchieri, politici e sostenitori del CS in Mozambico, nonché di dipendenti di Privinvest, che hanno ricevuto direttamente i fondi ed erano responsabili della costruzione dell’infrastruttura. I progetti non sono stati avviati e il Mozambico non è stato in grado di fornire assistenza ai prestiti.

Il tribunale non era competente

I tre banchieri CS si sono dichiarati colpevoli al tribunale degli Stati Uniti del distretto orientale di New York. Ma il principale imputato della società Privinvest, Jean Boustani , fu assolto . Motivo: i presunti crimini hanno avuto luogo al di fuori della giurisdizione di Brooklyn.