Virus: le banche statunitensi congelano i riacquisti di azioni – Otto grandi banche statunitensi hanno congelato i loro programmi di riacquisto di azioni nel tentativo di mantenere il capitale per i loro clienti.

0602936149830_web_tete.jpg

Nel 2019, quest’ultimo ha riacquistato azioni per un totale di $ 108 miliardi. (Dylan Martinez / REUTERS)Di Gabriel Nedelec lesechos.fr 16.3.20

È raro che le grandi banche americane comunichino insieme. Ma domenica sera, otto di loro hanno annunciato la sospensione dei loro programmi di riacquisto di azioni fino a luglio, al più presto. Citando la “sfida senza precedenti” della pandemia di coronavirus, questo annuncio mira a liberare capitali per supportare i propri clienti.

Questa azione coordinata coinvolge Bank of America, Bank of New York Mellon, Citigroup, Goldman Sachs, JPMorgan Chase, Morgan Stanley, State Street e Wells Fargo. È in seguito all’annuncio della Fed di un ulteriore taglio dei tassi chiave, accompagnato da un nuovo piano per l’acquisto di titoli sui mercati e un’azione coordinata con le altre principali banche centrali.