Il Regno Unito imporrà alle società di servizi finanziari di pagare per la lotta alla criminalità economica

Internationalinvestment.net 17.3.20

Il cancelliere britannico Rishi Sunak ha confermato che il governo avrebbe presentato un tributo alle società di servizi finanziari per finanziare azioni contro la criminalità economica.

Tutti i gruppi soggetti alle normative antiriciclaggio del Regno Unito, che includono banche, commercialisti, agenti immobiliari e avvocati, saranno tenuti al pagamento. Il Ministero del Tesoro ha dichiarato che si consulterà sul prelievo entro la primavera.

Queste riforme aiuteranno a salvaguardare la reputazione globale del Regno Unito come luogo sicuro e trasparente per condurre affari”, ha affermato il governo.Si spera che questo finanziamento possa fare una differenza positiva nell’individuare i proventi di reato che passano attraverso o comportano l’acquisizione di attività nel Regno Unito “

Il prelievo sarà utilizzato per integrare i finanziamenti del settore pubblico e fornirà alle forze dell’ordine i fondi per assumere ulteriori investigatori finanziari e fornire loro nuove tecnologie e aiuterà l’Agenzia nazionale per la criminalità a far applicare il piano economico per i reati.

Il prelievo annuale, che dovrebbe raccogliere £ 100 milioni, è in aggiunta all’attuale budget NCA di £ 478 milioni.

Mentre l’investimento nelle misure AML evidenzia l’intenzione del governo di reprimere il crimine economico, la spesa aggiuntiva per gli studi legali potrebbe essere una spesa aggiuntiva in un momento già difficile.

L’ANC pone il costo del riciclaggio di denaro nell’economia del Regno Unito a £ 100 miliardi all’anno, il che ha portato a temere che il paese stia rimanendo indietro nella lotta per contenere i flussi finanziari illeciti.

Susan Hawley, direttrice del gruppo di campagna Spotlight on Corruption, ha dichiarato: “Dato il ruolo che le banche e le altre professioni della City di Londra svolgono nel rendere il Regno Unito un hub così attraente per la finanza illecita, è giusto che tutti contribuiscano finanziariamente al lotta contro la criminalità economica “.

Un altro punto di azione è rafforzare la coerenza della supervisione da parte degli organismi professionali che si occupano del rispetto del riciclaggio di denaro sporco e delle attività di finanziamento del terrorismo (AML / CTF), come l’Autorità di regolamentazione degli avvocati.

Edward Sparrow, presidente della City of London Law Society, ha dichiarato: “Gli studi legali della città sono stati, con altri professionisti, in prima linea nella lotta contro la criminalità economica.

“Supportano l’impegno del governo in quella lotta e impegnano risorse significative in essa.

“Tuttavia, un prelievo su una sezione del settore privato per contribuire a finanziare una funzione pubblica, come la lotta alla criminalità, che è stata precedentemente finanziata dal governo per tassazione generale, è uno sviluppo molto insolito e sorprendente.

“Attendiamo la consultazione promessa con interesse.”

Howard Cooper, amministratore delegato della business intelligence e delle indagini presso Kroll, ha dichiarato: “Si spera che questo finanziamento possa fare una differenza positiva nell’individuare i proventi di reato che passano attraverso o comportano l’acquisizione di attività nel Regno Unito”.

Alun Milford, ex consigliere generale dell’Ufficio per le frodi gravi e ora partner dello studio legale Kingsley Napley, ha affermato che la priorità dovrebbe essere un “servizio giudiziario funzionante per gestire efficacemente il riciclaggio di denaro e i casi di frode”. Ha avvertito che la spesa per la tecnologia e gli investigatori affronterebbero solo “un pezzo del puzzle”.