I trader si fissano sul conteggio italiano per la loro prossima mossa

bloomberg.com 21.3.20

  • La lotta ai virus del Paese ha contribuito a stimolare il crollo del mercato globale
  • Jefferies, Colombo Ricchezza guarda ai dati dell’Italia per gli spunti di trading

La crescente battaglia del coronavirus in Italia ha contribuito a segnare l’inizio di un crollo della borsa globale che ha cancellato 20 trilioni di dollari in quattro settimane. Ora, la sua campagna contro la pandemia viene esaminata attentamente per indizi su quanto ulteriormente andrà avanti questo incidente una volta nella generazione.

Mentre gli attori del mercato vengono bombardati con misure di sostegno da parte delle banche centrali e l’impegno globale di stimolo è di $ 3 trilioni e in crescita, il numero a cui i trader stanno prestando molta attenzione è il tasso di crescita delle infezioni italiane. Poiché il paese è stato il primo in Europa ad attuare misure di blocco, i partecipanti al mercato sono alla ricerca di indizi su come i suoi pari possano reagire efficacemente.

La teoria è che lo stimolo di emergenza non è una cura per una crisi della salute pubblica, quindi l’allocazione delle attività basata sui tassi di interesse e l’analisi aziendale dal basso verso l’alto è in secondo piano. Invece, le persone stanno cercando di divinare il fondo del mercato studiando una nazione il cui bilancio delle vittime supera ora quello riportato in Cina e dicono che i prossimi giorni sono fondamentali.

“La situazione in termini di picco di infezione in Italia non è ancora presente, ma stiamo lentamente arrivando a un punto in cui finalmente avremo buone notizie”, ha affermato Alberto Tocchio, Chief Investment Officer di Colombo Wealth SA. “Se altri paesi imparano dall’Italia e applicano rigide regole di blocco, dovremmo superare questa emergenza tra un paio di mesi.”

Matthew Harrison di Morgan Stanley afferma che ora trascorre la “grande maggioranza” del suo tempo concentrandosi sull’analisi Covid-19, che pubblica ogni giorno. JPMorgan ha anche iniziato a pubblicare rapporti quotidiani che esaminano i tassi di infezione in tutta Europa. JPMorgan afferma che presta particolare attenzione all’Italia, che definisce una “misura chiave” da tracciare per ottenere chiarezza attorno al picco di Covid-19. Una volta che l’Italia mostrerà un picco, il broker crede che ci sarà fiducia nel resto della capacità del mondo occidentale di gestire i focolai.

” Speriamo che le misure di allontanamento sociale introdotte 10 giorni fa dovrebbero iniziare a mordere all’inizio della prossima settimana dopo 14 giorni”, gli analisti di JPMorgan tra cui Richard Vosser hanno scritto venerdì sull’Italia, aggiungendo che il broker si aspetta che il numero di coloro che si sono ripresi per aiutare a ridurre il aumenti netti dei casi attivi nei prossimi giorni, pur avvertendo che è improbabile che si vedano “effetti significativi” fino al segno delle due settimane.

Il numero di morti nel paese a partire da venerdì è salito a 4.032 mentre i casi totali sono saliti a 47.021. Mentre il tasso di diagnosi confermate – i dati che gli investitori stanno monitorando attentamente – ha mostrato segni di rallentamento, il tasso di mortalità venerdì è stato record. La città cinese di Wuhan, dove è iniziata l’epidemia, non ha segnalato nuove infezioni, segnalando che il virus può essere messo sotto controllo.

Naturalmente, il numero riportato di nuove infezioni dipende da quanti test vengono condotti. Per settimane l’Italia ha appena testato persone con sintomi, quindi il numero reale di casi potrebbe essere molto più alto di quello ufficiale, diversi studi dimostrano. Negli ultimi giorni, alcune regioni hanno iniziato a fare test di massa ai propri cittadini

In un rapporto di questa settimana, Christopher Wood, responsabile globale della strategia azionaria presso Jefferies LLC, ha diffuso i dati sulle infezioni europee tra cui l’Italia come indicatore di paura per gli investitori internazionali. Guarda un picco di infezioni in Francia, Germania e Svizzera per vedere se una democrazia occidentale può frenare la diffusione della malattia, Wood ha scritto in una nota.

“Il monitoraggio di nuove infezioni è diventato una routine quotidiana per noi”, ha dichiarato Maximilian Kunkel, Chief Investment Officer per la Germania, presso UBS Global Wealth Management in un’intervista telefonica. “Se vedremo un picco in nuovi casi in Europa e negli Stati Uniti, ci sarà una rapida inversione di tendenza nei mercati azionari sviluppati.”

Naturalmente, ci sono altre preoccupazioni per il mercato. Per John Roe, responsabile dei fondi multi- asset presso Legal & General Investment Management, l’Italia è una vecchia notizia in quanto la volatilità tra asset prolungata e le paure del credito globale segnano una nuova tappa nel crollo del 2020.

“Pensiamo che ora si tratti di mercati finanziari e volatilità”, ha affermato Roe. “Le banche centrali devono agire per controllare la volatilità, i rilasci forzati e gli impatti a catena. Solo una volta che la volatilità si sarà calmata, il mercato potrà preoccuparsi dell’Italia e del numero di virus.

Le autorità monetarie stanno facendo la loro parte, con una serie di grandi misure annunciate dai politici questa settimana mentre cercano di combattere il tracollo economico della pandemia. Tutto ciò ha contribuito a contenere la caduta libera dei titoli europei, che ha registrato il miglior guadagno di due giorni dal 2016. Ma l’indicatore rimane del 32% al di sotto del suo massimo record di febbraio.

Ma per molti investitori, sezionare i dati relativi alle epidemie rimane il segnale di trading critico.

“Aspettatevi che il virus sia il driver di mercato fondamentale”, ha dichiarato Koon Chow, stratega senior con sede a Londra presso Union Bancaire Privee, in commenti via e-mail. “Un superamento della paura arriverà con un tasso di infezione in calo, ed è allora che i mercati possono normalizzarsi”.

– Con l’assistenza di Michael Hunter