Coronavirus: Visco, quest’anno impatto elevato su economia (Stampa)

Fonte: MF Dow Jones (Italiano)

“Gli economisti della Banca d’Italia fanno continue valutazioni sui possibili costi per la nostra economia. L’impatto 

per quest’anno sarà elevato, ma le politiche in atto stanno facendo il massimo per limitarne forza e durata”. 

Lo ha detto a La Stampa il governatore di Bankitalia, Ignazio Visco, parlando degli effetti dell’emergenza coronavirus sul Pil. “È importante che sia chiaro che questa fase, difficilissima per il nostro paese e per la vita di tutti noi, è comunque transitoria. Ne usciremo tanto prima e meglio quanto più responsabili saremo nei nostri comportamenti”, ha precisato il governatore. 

Alla domanda su quale sia il ruolo che attende gli Stati europei per sostenere le imprese e l’economia, Visco ha spiegato che “va innanzitutto affrontata la sfida di contenere la diffusione del virus e di sostenere il sistema sanitario messo a dura prova. Al contempo bisogna operare a favore delle imprese, specie quelle più piccole, e delle famiglie. I 

provvedimenti varati mirano a scongiurare il rischio che l’epidemia e le misure di contrasto della sua diffusione mettano in pericolo posti 

di lavoro e reddito dei cittadini. Giustamente il Governo ha annunciato il proposito di introdurre nuove misure in base all’evoluzione della crisi”. 

Sulle priorità per l’auspicata “fase due”, quella che dovrà cominciare quando il contagio sarà esaurito, “molto dipenderà dalla durata della pandemia. Non è da escludere che la ripresa possa essere inizialmente caratterizzata da una creazione limitata di posti di lavoro; sarà 

quindi necessario mantenere per un certo periodo condizioni monetarie e di bilancio espansive, mentre andranno favoriti investimenti in formazione e adottate riforme strutturali, delle quali peraltro da molto si parla”. 

“Gli interventi per contenere la diffusione del virus, per limitare quanto più possibile la perdita di vite umane, per aiutare famiglie e imprese in difficoltà -ha messo in evidenza Visco- in realtà riducono il rapporto tra debito e prodotto rispetto a uno scenario in cui non fossero effettuati. Il livello del debito non sarà un ostacolo all’adozione di queste misure: le istituzioni nazionali ed europee dovranno continuare ad agire in maniera coordinata e con misure adeguate”. 

vs 

(END) Dow Jones Newswires

March 23, 2020 03:50 ET (07:50 GMT)