Fed pronto per QE illimitato e aiuti per aziende, comuni

Di , , , e 23 marzo 2020 bloomberg.com

  • La banca centrale scatena una serie di sforzi per le famiglie, gli affari
  • La Fed prevede di annunciare presto un programma di prestiti per Main Street

La Federal Reserve ha annunciato lunedì una massiccia seconda ondata di iniziative a sostegno di un’economia USA chiusa, incluso l’acquisto di un numero illimitato di obbligazioni per mantenere bassi i costi di prestito e la creazione di programmi per garantire flussi di credito a società e governi statali e locali.

La Fed acquisterà titoli garantiti da ipoteca e titoli del Tesoro “negli importi necessari per supportare il regolare funzionamento del mercato e un’efficace trasmissione della politica monetaria a condizioni finanziarie più ampie e all’economia”, e acquisterà anche titoli garantiti da mutui commerciali di agenzie, secondo un dichiarazione . La Fed aveva dichiarato una settimana fa che avrebbe acquistato almeno $ 500 miliardi di buoni del tesoro e $ 200 miliardi di agenzie MBS.

Il tasso sui Treasury a 10 anni è precipitato a seguito dell’annuncio, appiattendo la curva dei rendimenti, mentre il dollaro è sceso e i futures su azioni statunitensi hanno ridotto le perdite precedenti.

L’intervento nel mercato delle obbligazioni societarie è un passo senza precedenti per la Fed, sebbene negli ultimi anni le banche centrali abbiano adottato misure simili per sostenere le condizioni di liquidità per i mutuatari delle società. Le mosse sottolineano l’ampiezza e la portata delle interruzioni causate dall’epidemia di coronavirus, poiché grandi parti dell’economia si sono chiuse quasi da un giorno all’altro nel tentativo di contenerlo.

Solo wow”

In base ai nuovi programmi, la Fed intraprenderà una serie di sforzi, molti volti ad aiutare direttamente i datori di lavoro e le famiglie, nonché le città e gli stati.

“Wow, solo wow”, ha detto George Rusnak di Wells Fargo. “Spero che ne uscirai anche con qualche stimolo fiscale e, nel lungo periodo, avrai buone opportunità di crescita.”

La Fed sosterrà “il flusso di credito a datori di lavoro, consumatori e imprese stabilendo nuovi programmi che, nel loro insieme, forniranno fino a $ 300 miliardi di nuovi finanziamenti”. Sarà sostenuto da $ 30 miliardi dal Fondo di stabilizzazione degli scambi del Tesoro.

“Questo è un grande passo avanti”, ha dichiarato Julia Coronado, presidente di MacroPolicy Perspectives. “Raggiungere il mercato delle obbligazioni societarie è stato fondamentale. Molte persone avevano bisogno di chiarire che il QE non era vincolato. “

La Fed ha anche affermato che “prevede di annunciare presto l’istituzione di un programma di prestiti alle imprese di Main Street per sostenere i prestiti alle piccole e medie imprese ammissibili, a complemento degli sforzi” da parte della Small Business Administration.

Altri punti salienti

  • Sono stati creati altri due programmi per supportare i grandi datori di lavoro: uno strumento di credito aziendale per il mercato primario per nuove emissioni di obbligazioni e prestiti e uno strumento di credito aziendale per mercati secondari per fornire liquidità per obbligazioni societarie in circolazione.
  • Ancora un altro programma, uno strumento di prestito titoli con garanzia a termine, consentirà “l’emissione di titoli garantiti da attività garantiti da prestiti studenteschi, prestiti auto, prestiti con carta di credito, prestiti garantiti dalla Small Business Administration e alcuni altri beni”.
  • La banca centrale ha inoltre affermato che amplierà l’attuale strumento di liquidità del fondo comune di investimento del mercato monetario per includere una gamma più ampia di titoli, comprese le note municipali sulla domanda a tasso variabile, un passo volto ad assistere gli stati e le città.
  • Infine, la Fed ha dichiarato che amplierà l’attuale strumento di finanziamento della carta commerciale per includere anche debito municipale di alta qualità, un’altra mossa per aiutare gli stati e le città a corto di liquidità.

“La depressione riguardava il fatto che la Fed si muovesse troppo lentamente”, ha detto Neil Dutta, capo dell’economia alla Renaissance Macro Research di New York. “Oggi vediamo molte cose. Ma una Fed che si muove lentamente non è stata una di queste. È incoraggiante. “

– Con l’assistenza di Craig Torres, Matthew Boesler, Vince Golle, Jeff Kearns, Benjamin Purvis e Steve Matthews

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.