L’Oms suona l’allarme: «La pandemia sta accelerando»

Tio.ch 23.4.20

Secondo il direttore generale, «dobbiamo attaccare il virus con tattiche aggressive».

GINEVRA – Nel suo punto stampa da Ginevra, il direttore generale dell’Organizzazione mondiale della sanità (OMS) ha suonato l’allarme sull’avanzamento dei contagi da coronavirus: «La pandemia sta accelerando, ci sono voluti 67 giorni per arrivare ai primi centomila contagi, 11 giorni per 200mila e quattro giorni per 300mila», ha sottolineato Tedros Adhanom Ghebreyesus.

Il direttore generale dell’Oms ha tuttavia aggiunto che «possiamo cambiare la traiettoria di questa pandemia. Chiedere alle persone di stare a casa è un importante modo, ma per vincere dobbiamo attaccare il virus con tattiche aggressive, testando ogni caso sospetto, isolando ogni caso accertato, tracciando e mettendo in quarantena ogni persona che vi è stata a contatto».

350mila casi nel mondo, 100mila guariti – Il numero di casi di coronavirus nel mondo ha superato quota 350 mila: lo riporta l’ultimo bollettino diffuso dalla Johns Hopkins University, secondo cui le persone guarite sono ora 100’182. Per l’esattezza, i contagi hanno raggiunto le 350’536 unità. Finora i morti sono 15’328.