Coronavirus: la MotoGP adotta misure di sostegno finanziario per i team

LEsechos.fr 3.4.20

Le squadre indipendenti del campionato mondiale di velocità motociclistica beneficeranno di misure di sostegno finanziario per far fronte alle difficoltà causate dalla pandemia di coronavirus, ha annunciato venerdì il promotore della MotoGP Dorna Sports.

“Tramite la International Road-Racing Teams Association (IRTA, che rappresenta i team, nota), i team indipendenti della MotoGP riceveranno notevoli progressi nei mesi di aprile, maggio e giugno, man mano che le attività riprenderanno o no “, diceva in una dichiarazione. 

“Questa misura mira a garantire il benessere economico delle squadre indipendenti e del loro personale, nonché a garantire la loro sopravvivenza in futuro”, specifica Dorna Sports, che ha preso questa decisione in accordo con i suoi azionisti e la Federazione Motociclismo internazionale (FIM).

“Inoltre, l’IRTA ha già effettuato pagamenti a tutti i team Moto2 e Moto3 per supportarli durante questo difficile periodo”, ha aggiunto l’autorità. “Altre misure per i team di queste categorie saranno prese in considerazione a tempo debito.”

Oltre ai produttori Honda, Yamaha, Ducati, Suzuki, Aprilia e KTM, la MotoGP ha cinque squadre (o satelliti) indipendenti: LCR Honda, Yamaha SRT, Pramac Racing, Reale Avintia Racing e Tech3.

I primi quattro Gran Premi del 2020 sono stati annullati (solo Qatar nella categoria MotoGP) o rinviati alla seconda metà della stagione (Thailandia, Americhe e Argentina in MotoGP, Moto2 e Moto3). I prossimi due GP (Spagna e Francia) vengono rinviati a tempo indeterminato.

Il prossimo appuntamento in programma è il Gran Premio d’Italia il 31 maggio.

L’inattività forzata legata a questi rinvii e le misure di contenimento in vigore in tutto il mondo gravano pesantemente sulle squadre, mentre una possibile riduzione del numero di medici generici ridurrebbe i loro ricavi commerciali e di sponsorizzazione.