La crisi della Corona colpisce la compagnia di Trump e pone la Deutsche Bank in un dilemma

Astrid Dörner Handelsblatt.com 3.4.20

Anche le compagnie del presidente degli Stati Uniti soffrono della crisi della corona. L’organizzazione Trump sta ora esaminando i passaggi, anche con il suo più grande creditore: Deutsche Bank.

New York La crisi della corona colpisce anche l’organizzazione Trump , l’attività di famiglia del presidente degli Stati Uniti Donald Trump , che comprende numerosi hotel di lusso e mazze da golf. I circoli finanziari affermano che i primi colloqui informali si stanno attualmente svolgendo con Deutsche Bank su un possibile rinvio dei pagamenti del prestito e altri obblighi.

Si dice anche che la società abbia chiesto informazioni sul distretto della Florida, in cui un campo da golf è ora chiuso, per sapere se i pagamenti del leasing di diverse decine di migliaia di dollari devono essere pagati come previsto. Il New York Times ne aveva parlato per la prima volta.

La banca tedesca è il più grande creditore del Trump e lui e la sua società ha concesso due miliardi di dollari in prestiti dal 1998e All’inizio del 2017, quando Trump si trasferì alla Casa Bianca, erano ancora in sospeso circa $ 350 milioni di prestiti, anche per l’acquisto e il rinnovo del Doral Golf Resort vicino a Miami e dell’hotel a Washington, proprio accanto alla Casa Bianca ,

Come molte altre società, l’organizzazione Trump, attualmente gestita dal figlio di Trump Eric, soffre di un arresto economico nel paese. La compagnia ha chiuso il suo hotel a Las Vegas, licenziato dipendenti e chiuso ristoranti negli hotel di New York e Washington che accettano ancora ospiti.

I golf club in Florida e nel New Jersey sono chiusi. Anche il Florida Mar-a-Lago Club, che Trump chiama la sua “Casa Bianca Invernale”, ha dovuto chiudere. “Tutti lavorano insieme in questi giorni”, ha dichiarato Eric Trump al New York Times. “Gli inquilini lavorano con i loro proprietari, i proprietari lavorano con le loro banche. Il mondo intero sta lavorando insieme per combattere questa pandemia. “

Posizione difficile per Deutsche Bank

Deutsche Bank ha rifiutato di commentare la questione. L’Istituto di Francoforte si vede in un dilemma. Non sembra concedere condizioni speciali alla società del Presidente degli Stati Uniti.

Allo stesso tempo, Trump è noto per vendicarsi delle aziende che lo infastidiscono. Anche la banca scossa dalla crisi, che è stata coinvolta in una serie di scandali dopo la crisi finanziaria, vuole evitarlo. Un’indagine del Dipartimento di Giustizia degli Stati Uniti è stata sospesa, riferiscono i media.

A differenza di molte altre società, Trump e altri politici non hanno accesso ai fondi del pacchetto di aiuti da $ 2,2 trilioni che è stato approvato la scorsa settimana.