Tidjane Thiam ora osa entrare in politica?

Finews.ch 8.4.20

Si dice che l’ex CEO del Credit Suisse, Tidjane Thiam, sia interessato alla presidenza in Costa d’Avorio. Secondo i resoconti dei media, sta già indagando se la sua candidatura avrebbe possibilità.

La notizia sta facendo scalpore nei forum di Internet in cui i fan e i sostenitori del fallito CEO del Credit Suisse (CS) si divertono : Tidjane Thiam sta candidando la carica di presidente della sua patria africana – Costa d’Avorio – la cui elezione sta arrivando Ottobre si svolge.

Il sito di notizie africano “Africa Intelligence” riporta (l’articolo è pagabile) . Nei giorni scorsi, ad esempio, Thiam ha parlato con due ex presidenti in un modo un po ‘discreto: da un lato con Laurent Gbagbo , un potenziale candidato di Ivoirien del popolare frontespizio alle elezioni presidenziali di ottobre, e con Henri Konan Bédié , il cui ministro della pianificazione era Thiam nel 1999 e che era sotto lo stendardo vuole candidarsi per il Partito Democratico della Costa d’Avorio (PDCI).

Inoltre, si dice che Thiam abbia chiamato il Primo Ministro della Costa d’Avorio e anche il candidato alla presidenza Amadou Gon Coulibaly .

Famiglia sul posto

Tutte queste telefonate hanno apparentemente un solo scopo: Thiam cancella i fronti ed entra in stretto contatto con i suoi concorrenti politici al fine di poter valutare le possibilità di una possibile candidatura da parte sua.

Secondo l’Africa Intelligence, lo stratega Thiam fa un ulteriore passo avanti e ha creato una squadra nell’ex capitale della Costa d’Avorio e ancora la sede del governo del paese, Abidjan, per determinare la sua popolarità tra i rappresentanti locali di politica e affari , Si dice che la squadra sia composta da sua sorella Yamousso Thiam , ex consigliera speciale dei musei presidenziali del paese, suo fratello Abdel Aziz Thiam , ex ministro dei trasporti della Costa d’Avorio e suo nipote  Ismaël Thiam .

Due anni fa, Thiam aveva ufficialmente negato di essere un candidato alla presidenza. A quel tempo, tuttavia, era anche CEO di CS.

Richiesto arresto del debito

Tidjane Thiam ha già preso di mira l’Africa sul suo profilo Instagram. La settimana scorsa ha scritto lì che stava lavorando per garantire che l’Africa ricevesse una sostanziale riduzione del debito e quindi attuasse gli incentivi fiscali necessari per mitigare gli effetti sociali ed economici dell’attuale crisi della corona.

Martedì scorso, il britannico ha riferito “Financial Times” (articolo servizio a pagamento) , Thiam stava spingendo una delle diverse prominenti africani africano su una moratoria di due anni sui 115 miliardi di dollari USA del debito sovrano detenuto dal settore privato.

Professionalmente, Thiam si è  già riorientato da quando ha lasciato CS . Dopo un breve silenzio radiofonico, è stato nominato membro del consiglio del gruppo di moda francese Kering , come  riportava finews.ch  . L’Assemblea Generale di Kering avrà luogo il 23 giugno, originariamente prevista per il 23 aprile, ma rimandata a causa della crisi della corona.