La Spagna lancerà il “salario minimo di vita” per i più poveri a maggio

Bloomberg. Com 16.4.20

Il governo spagnolo afferma che pagherà a decine di migliaia di famiglie con il reddito più basso del paese un “salario minimo di vita” a partire da maggio, una promessa di campagna elettorale che è stata accelerata a causa delle enormi perdite di posti di lavoro innescate da blocchi della pandemia. 

Il governo a guida socialista ha stimato che il sussidio sarebbe versato ad almeno un milione di famiglie su base permanente a partire da maggio. Madrid non ha fatto una cifra sul “salario minimo di vita”.

Il primo ministro Pedro Sanchez e i suoi partner di coalizione di estrema sinistra Podemos si sono impegnati a mettere in atto una sorta di sussidio governativo per migliorare gli standard di vita dei cittadini più a corto di liquidità del paese. Quando Sanchez è diventato premier a gennaio, le due parti si sono impegnate a incrementare la spesa pubblica per continuare ad alimentare quello che era stato diversi anni di solida espansione economica.

È un impegno del governo nei confronti di quelle famiglie e persone che hanno serie difficoltà a coprire le loro spese di base che il salario minimo di vita è in corso nel mese di maggio”, ha detto il governo in una nota giovedì.

Il tasso di disoccupazione in Spagna era già tra i più alti nei paesi sviluppati prima che la pandemia spingesse il governo a bloccare parti dell’economia. Il numero di spagnoli che hanno presentato richieste di sussidio di disoccupazione a marzo è aumentato nel più alto aumento mensile registrato.