Affare KhanIl Credit Suisse si lancia contro i revisori dei conti della Finma

Blick.ch 16.4.20

Il Credit Suisse è stato abbandonato in tribunale con un appello legato all’ombra degli ex alti dirigenti.

Il Tribunale amministrativo federale ha stabilito che la nomina di un revisore da parte dell’Autorità federale di vigilanza sui mercati finanziari (Finma) soddisfa i requisiti necessari dopo che la banca ha messo in dubbio l’indipendenza dell’esperto.

CS analizza il giudizio

“Prendiamo atto della decisione del tribunale e la analizzeremo”, ha detto un portavoce del Credit Suisse mercoledì.

L’amministratore delegato del Credit Suisse Tidjane Thiam e l’amministratore delegato Pierre-Olivier Bouée sono entrambi inciampati nella sorveglianza dell’ex star manager Iqbal Khan, che è diventato pubblico nell’autunno dello scorso anno, e un secondo caso simile. Come parte della vicenda, Finma aveva installato un revisore contabile indipendente presso la seconda più grande banca svizzera. (SDA)La vicenda dell’ombra del Credit Suisse a colpo d’occhio

1 luglio 2019
Iqbal Khan (43), responsabile della gestione patrimoniale internazionale presso il Credit Suisse, lascerà immediatamente la grande banca. Ci sono state speculazioni sulla sua possibile uscita per mesi.

29 agosto 2019
Viene annunciato che Khan sarà il nuovo condirettore delle attività di gestione patrimoniale di UBS. Lo stesso giorno, secondo un rapporto di indagine dello studio legale Homburger, Pierre-Olivier Bouée (48), capo delle operazioni presso CS, ha incaricato il suo capo della sicurezza di iniziare a monitorare Khan.

4 settembre 2019
Inizia l’ombreggiatura di Khan. È per lo più monitorato da investigatori privati ​​durante il giorno per sette giorni alla settimana. Il CS avrebbe voluto impedire a Khan di cacciare i dipendenti o i clienti in CS.

17 settembre 2019
Khan nota di essere perseguitato. All’angolo tra Fraumünsterstrasse e Börsenstrasse a Zurigo, gli investigatori privati ​​dell’agenzia investigativa privata Investigo volano in alto. Khan presenta una denuncia penale al pubblico ministero di Zurigo. Tre detective sono in custodia.

20 settembre 2019
Il blog finanziario “Inside Paradeplatz” pubblica l’ombra di Khan e l’arresto di investigatori privati. Durante il giorno è noto che il CS è dietro l’ombreggiatura. Sempre più dettagli diventeranno noti nei prossimi giorni. Una disputa di un mese tra il CEO di CS Tidjane Thiam e Khan è riportata in vari media. La domanda centrale è: Thiam sapeva dell’ombreggiatura?

24 settembre 2019
L’uomo della sicurezza che ha inviato l’ordine di protezione CS all’agenzia investigativa privata Investigo si è suicidato. Lo stesso giorno, il CS ha incaricato lo studio legale Homburger di indagare sugli eventi. Si dice che la guardia giurata si sia preoccupata della sua esistenza professionale e abbia contribuito alla debacle. Si dice che il suo nome sia stato trapelato a un giornalista tramite CS. Il suicidio non diventerà pubblico fino al 30 settembre.

1 ottobre 2019 
CS annuncia i risultati del rapporto di indagine di Homburger. Bouée e il capo della sicurezza CS devono andare. Thiam può starci contro. Non ci sono prove che sapesse dell’ombreggiatura di Thiam. Il presidente del consiglio di amministrazione, Urs Rohner (59), esprime la sua fiducia nel CEO. Nel frattempo, Iqbal Khan ha il suo primo giorno all’UBS – come se nulla fosse successo.