POSIZIONE CORONA IN ITALIANessun piano – L’umore in Italia è desolante. Centinaia di persone continuano a morire ogni giorno, preoccupandosi per il futuro economico. Ti senti tradito dall’Europa e dai tedeschi.

DI KAREN KRUGER Faz.net 18.4.20

L’umore in Italia è desolante. Centinaia di persone continuano a morire ogni giorno, preoccupandosi per il futuro economico. Ti senti tradito dall’Europa e dai tedeschi.

diventato silenzioso sui balconi italiani. Vivi in silenzio, muori in silenzio e aspetti. Nessuno vuole più cantare. Il paese ha ancora fino a 600 morti al giorno. Nella sola Lombardia, la regione più colpita dall’epidemia in Italia, fino a 250 persone caddero vittima di Covid-19 ogni giorno verso la fine della settimana. Milano è ora conosciuta come “il malato del nord”, in passato la città era il cuore degli affari e della cultura.

Il blocco ora è stato di 42 giorni più lungo rispetto a qualsiasi altro paese europeo. I regolamenti di quarantena sono tra i più difficili del continente. Mentre i paesi colpiti dalla pandemia iniziano a riaprire molto più tardi, l’Italia non ha nemmeno un piano per farlo. La maggior parte delle fabbriche saranno chiuse e i contatti bloccati almeno fino al 3 maggio e le scuole materne, le scuole e le università non riapriranno fino a settembre. E nessuno sa a quali soldi la ricostruzione, che ora è oggetto di costanti argomenti, potrebbe essere raggiunta affatto.

Gli italiani si sentono traditi

Per un po ‘lo stato di emergenza è stato in grado di placare i conflitti interni in superficie. Ora sono ricominciati e il tono nel dibattito sulle sovvenzioni europee sta scivolando sempre più. Matteo Salvini e altri populisti di destra stanno creando uno stato d’animo contro l’Europa in televisione e sui social network. Con successo: la maggior parte degli italiani si sente tradito. Allo stesso modo, molti sono sempre più infastiditi dall’insistenza politica sulla posizione “Eurobond o morte”, “Eurobond o morte”. Le persone sono sfinite, frustrate e alla fine del loro morale. Poco più di una settimana fa, quando il “mondo” ha affermato che la mafia stava solo aspettando la “pioggia di soldi da Bruxelles”, l’ultima miccia è scoppiata con un bel po ‘: potrebbe essere che la mafia avrebbe cercato di mettere le mani sui fondi dell’UE , Esattamente lo stesso si può aspettare da commercianti e criminali in metà Europa. La mafia non dovrebbe essere usata come alibi quando si tratta di intervenire in una crisi che provoca danni in tutta Europa. Se la mafia sta davvero aspettando qualcosa, allora al massimo per un crollo ancora più profondo nell’economia.

In Italia lo sai per esperienza. In altre emergenze, come i terremoti degli ultimi anni, la criminalità organizzata ha offerto prestiti alle aziende bisognose: denaro che è stato immediatamente disponibile in grandi quantità. Prima o poi, ha preso lei stessa queste compagnie. Ciò ha minato il mercato legale. Il più importante procuratore antimafia italiano, Federico Cafiero De Raho, definisce la situazione attuale “estremamente critica”. Finora, il crimine organizzato “ha usato ogni crisi per infiltrarsi nell’economia”, ha detto in un’intervista. Il governo doveva trovare un modo per ottenere rapidamente aiuto alle aziende bisognose senza i numerosi ostacoli burocratici che sono ancora tipici dell’Italia. Questa volta la mafia deve essere privata dell’opportunità

Ancora una volta, vennero attivate vecchie immagini nemiche contro la Germania, che erano già apparse nel dibattito Eurobond per indignazione per l’atteggiamento tedesco. Ma c’è anche molta ammirazione. Una delle domande più comuni che un italiano si pone in questi giorni è come la Germania è in grado di proteggere le persone in modo che relativamente pochi siano morti finora di Covid-19. C’è anche rispetto per il modo in cui il governo tedesco sta guidando la crisi. Il giorno dopo la conferenza stampa sulle decisioni di Corona, il Corriere della Sera ha scritto di Angela Merkel: “Ha usato parole che tutti potevano capire e ha chiesto a tutti di agire in modo responsabile. La base di un tale discorso è la comprensione del governo che vede i cittadini come adulti che possono pensare ragionevolmente e non come bambini,