Bank of America prevede che l’oro raggiungerà i $ 3000 entro 18 mesi

Internationalinvestment.net 22.4.20

Secondo la Bank of America (BoA), il prezzo dell’oro raggiungerà il massimo storico di $ 3.000 entro la fine del 2021 a causa dei bilanci delle banche centrali e dei deficit fiscali del governo, aumentando la stima dei prezzi del 50% .

L’oro è stato una delle classi di attività più performanti sia da inizio anno che dal 2019. Il metallo prezioso è aumentato di un terzo dall’inizio dello scorso anno, mentre il suo guadagno dell’11,8% durante un risk-off 2020 è stato solo battuto dal Ministero del Tesoro degli Stati Uniti di 30 anni.

L’aumento non è stato semplice e la BoA vede ancora venti contrari all’orizzonte, tra cui un forte dollaro USA, una ridotta volatilità dei mercati finanziari e una minore domanda di gioielli da India e Cina.L’aumento non è stato semplice e la BoA vede ancora venti contrari all’orizzonte, tra cui un forte dollaro USA, una ridotta volatilità dei mercati finanziari e una minore domanda di gioielli dall’India e dalla Cina. “

Tuttavia, gli strateghi delle materie prime dell’azienda credono che altri fattori spingano il prezzo dell’oro verso l’alto. “Oltre ai tradizionali fondamenti della domanda e dell’oro, la repressione finanziaria è tornata su una scala straordinaria”, hanno affermato.

In particolare, i tassi di interesse, ai quali l’oro ha una correlazione negativa, probabilmente rimarranno allo zero o sotto di loro per qualche tempo “poiché le banche centrali tentano di riportare l’inflazione al di sopra dei loro obiettivi”.

Gli strateghi hanno continuato: “Al di là dei tassi reali, variabili come il PIL nominale, i bilanci delle banche centrali o le riserve auree ufficiali rimarranno i fattori determinanti dei prezzi dell’oro, a nostro avviso”.

L’economia globale, ad esempio, sta attualmente affrontando la peggiore recessione in quasi un secolo a causa dei blocchi del coronavirus, con un calo del PIL degli Stati Uniti del secondo trimestre pari al 30% previsto.

Altrove, le banche centrali continuano ad espandere i loro programmi di allentamento quantitativo, con la Federal Reserve americana che ora acquista obbligazioni societarie e titoli del Tesoro.

I governi, nel frattempo, hanno assorbito in modo significativo le loro riserve per supportare le imprese e i cittadini a superare l’incertezza.

Inoltre, gli strateghi della BoA hanno notato che “un altro motivo per essere particolarmente costruttivi sull’oro” è dovuto al fatto che i giocatori di momentum sono attualmente “solo oro leggermente lungo” al solo 5,7% delle loro allocazioni massime al metallo prezioso, in calo dal 56% a gennaio .

A causa di tutti questi fattori, gli strateghi hanno affermato di aver aumentato il loro obiettivo in oro di 18 mesi da $ 2.000 per oncia a $ 3.000 – un aumento del 50%.