Cabina di gioco SNBLa banca centrale perde una somma incredibile di 38 miliardi. Motivo: arresto anomalo. Perché ha venduto solo il suo oro?

Insideparadeplatz.ch 23.4.20

Thomas Jordan compra e compra. Azioni statunitensi ed europee, obbligazioni in dollari ed euro, derivati. Solo una cosa no: l’oro.

Il predecessore del capo della banca centrale svizzera aveva venduto questo . Guardando indietro ai prezzi di dumping .

Ora la BNS ha ancora 1.000 tonnellate di metallo prezioso, nemmeno la metà dell’ex tesoro. Ci vuole vendetta.

Mentre da gennaio a marzo la Banca nazionale svizzera ha realizzato oltre 3 miliardi di dollari in oro, nello stesso periodo ha perso 32 miliardi di azioni e derivati.

Inoltre, c’erano meno 17 miliardi di valute, vale a dire a causa della caduta dei tassi di cambio rispetto al franco.

Perdite totali su queste due posizioni, vale a dire azioni tra cui derivati e valute estere: quasi 50 miliardi. Tra tre mesi

Solo la metà di loro con l’economia ferma. Ci vorrà molto tempo prima che le aziende funzionino di nuovo correttamente e le persone consumino, volino, vanno in vacanza.

Le perdite della Banca nazionale sono impressionanti. E il meno è dovuto alla Svizzera.

La Banca nazionale appartiene al paese e ai suoi cittadini. La linea di fondo è di 38 miliardi – grazie a oro e profitti obbligazionari.

Alla fine di marzo e ora ulteriormente ad aprile, i corsi azionari sono aumentati. La Banca nazionale potrebbe aver recuperato alcune delle sue perdite sulle azioni.

Tuttavia, le somme gigantesche – la Banca nazionale ha realizzato un profitto di quasi 50 miliardi nel 2019, ora ci sono altrettante perdite in un solo trimestre – dimostrano che il detentore di valuta svizzero è diventato un giocatore d’azzardo.

Da più di 50 miliardi a meno di 50 miliardi in un tempo molto breve: puoi chiamare solo una parola. Pazzo.