Enorme pacchetto di aiuti per iclienti dellaristorazione Nestlé-Il produttore di alimenti vuole aiutare i suoi partner commerciali e clienti nella crisi della corona con varie iniziative.

Tagesanzeiger.ch 24.4.20

Il gruppo Nestlé supporta partner commerciali e clienti nella crisi della corona con varie iniziative. Tra l’altro, l’azienda alimentare ha messo insieme un pacchetto di aiuti da 500 milioni di franchi per i suoi clienti nel settore della ristorazione.

La cosiddetta iniziativa “Sempre aperto per te” offre ai clienti della ristorazione un’estensione dei termini di pagamento, la rinuncia alle tariffe di noleggio per le macchine da caffè e un’offerta di prodotti gratuiti, come mostra il comunicato stampa Nestlé del venerdì mattina.

Un’altra iniziativa, che la società alimentare con sede a Vevey menziona nella sua comunicazione sui dati trimestrali, riguarda le fluttuazioni della domanda con cui attualmente si confrontano i produttori di latte. Poiché il latte è deperibile, Nestlé rispetta gli obblighi di acquisto concordati e contribuisce quindi a garantire il sostentamento degli agricoltori. Secondo le sue stesse dichiarazioni, Nestlé lavora con 200.000 produttori di latte in tutto il mondo.

Crescita inaspettatamente alta 

Nestlé ha iniziato il 2020 con uno slancio significativamente maggiore di quanto previsto dagli analisti. Le prospettive per l’intero anno rimangono invariate nonostante la pandemia della corona, poiché è ancora troppo presto per valutare l’impatto esatto.

Nestlé ha risposto rapidamente e ha adottato le misure necessarie per ridurre al minimo l’impatto di questa crisi globale, ha affermato un comunicato di venerdì. Finora, i clienti hanno potuto essere serviti bene nonostante alcune interruzioni locali nella catena di approvvigionamento e carenze temporanee di personale.

Il primo produttore mondiale di alimenti è cresciuto organicamente, cioè sotto il proprio vapore, del 4,3% nel primo trimestre. Questa crescita consisteva in un aumento del volume delle vendite (RIG) del 4,7 per cento e una riduzione dei prezzi dello 0,4 per cento. Quest’ultimo riflette principalmente i tempi delle vendite in Nord America, si dice.

Il produttore di cioccolato Cailler, caffè Nespresso e alimenti per animali Purina ha generato un totale di CHF 20,8 miliardi nel periodo da gennaio a marzo, con un calo del 6,2%. Tuttavia, questa cifra di crescita riveste un’importanza secondaria per gli investitori, poiché è influenzata anche dagli effetti sui tassi di cambio (-5,8%) e dalle acquisizioni e vendite di parti di società (-4,7%).

Con le cifre presentate, Nestlé ha chiaramente superato le aspettative di crescita. Gli analisti intervistati dall’agenzia di stampa AWP si aspettavano una crescita organica del 2,8% in media, sebbene la gamma di previsioni – a causa delle grandi incertezze – fosse insolitamente ampia. Secondo il consenso di AWP, gli esperti del settore hanno previsto una crescita del volume del 2,2 percento e un fatturato di 21,0 miliardi di franchi.

Sono in esame opzioni per Yinlu

Per l’intero anno, Nestlé si attiene alle prospettive originali, poiché è troppo presto per valutare il pieno impatto della crisi Corona. Di conseguenza, il Gruppo prevede una crescita organica delle vendite (2019: 35%) e il margine di profitto operativo sottostante (17,6%) migliorerà ulteriormente.

Nestlé ha inoltre annunciato di aver deciso di prendere in considerazione opzioni strategiche (inclusa una possibile vendita) per la sua attività di conserve alimentari in Cina di latte di arachidi e porridge di riso Yinlu. D’altro canto, l’attività esistente di Nescafé con caffè pronto da bere verrà mantenuta e ulteriormente sviluppata.

( SDA / sho )