HSBC afferma che proseguirà con la ristrutturazione “ove possibile”

Internationalinvestment.net 27.4.20

La HSBC ha detto venerdì che proseguirà con il suo piano radicale di revisione di parte della sua attività, riduzione dei costi e riduzione di 35.000 posti di lavoro nonostante le sfide poste dalla pandemia covida-19.

A febbraio il prestatore di 155 anni ha annunciato la più grande ristrutturazione della sua storia , con piani per ridurre il suo personale in tutto il mondo di circa 35.000, unire il suo braccio di investimento poco performante con le sue divisioni bancarie al dettaglio e private e ridurre la sua impronta in perdita mercati tra cui i suoi servizi bancari al dettaglio negli Stati Uniti, Francia, Turchia e Grecia .

Secondo Reuters , HSBC, focalizzato a livello internazionale, che realizza il 90% dei suoi profitti e il 50% delle sue entrate in Asia, procederà “dove possibile” con il piano di trasformazione stabilito a febbraio, ma Noel Quinn, CEO della banca, lo ha detto “metterebbe in pausa” i tagli all’occupazione date le attuali condizioni di mercato. 

La covida pandemia del 19 ha messo in dubbio la prevista vendita delle operazioni al dettaglio della banca in Francia e Turchia. Molti osservatori si aspettano una riduzione del personale e delle filiali, con una possibile creazione di una “cattiva banca” anziché una vendita.

Il gigante globale, tuttavia, avanzerà nel semplificare la sua struttura, con le sue divisioni di gestione patrimoniale, private banking e vendita al dettaglio riunite in un’unica entità da 1,4 miliardi di dollari.

Venerdì la banca si è inoltre scusata per i pagamenti di dividendi annullati agli investitori al dettaglio, una decisione che ha fatto infuriare molti dei suoi principali gruppi di investitori con sede a Hong Kong. Mark Tucker, presidente di HSBC, ha dichiarato: “Riconosciamo che molti azionisti sono profondamente delusi dalla cancellazione del dividendo e ci rammarichiamo profondamente delle conseguenze finanziarie (che) avranno sugli azionisti”. 

HSBC, che ha sede a Londra dalla sua acquisizione nel 1992 della Midland Bank del Regno Unito, pubblicherà i risultati del primo trimestre domani, martedì 28 aprile. La banca sarà la prima delle grandi banche del Regno Unito a pubblicare i risultati dallo scoppio del covid-19.

Come per i risultati dei finanziatori americani nei giorni scorsi, si prevede che HSBC annuncerà un grande fondo di emergenza per far fronte a un portafoglio di prestiti ampiamente ampliato e agli accantonamenti per gli anticipi aumenti delle insolvenze societarie e dei crediti in sofferenza.