Lufthansa sta finendo la strada di salvataggio come la Germania stabilisce i termini

, , e bloomberg.com 30.4.29

  • Il governo cerca almeno il 25% del capitale, almeno un posto nel consiglio di amministrazione
  • Vienna disposto a prendere l’equità per la sicurezza del traffico, hub

Il governo tedesco ha stabilito una posizione unificata su un piano di salvataggio per Deutsche Lufthansa AG , con il gruppo di compagnie aeree che dovrebbe accettare una partecipazione statale significativa e diritti di veto in cambio di un pacchetto di assistenza di miliardi di euro, secondo le persone che hanno familiarità con la questione.

Mentre i dettagli sono ancora in fase di negoziazione, i ministeri dell’economia e delle finanze hanno appianato i disaccordi che si sono protratti per settimane, ha detto la gente, chiedendo di non essere nominati per discutere delle deliberazioni. Il piano prevede che la Germania assuma almeno il 25% del capitale della compagnia aerea e riceva almeno un posto nel consiglio di sorveglianza della società, hanno affermato le persone. L’assistenza potrebbe arrivare a 10 miliardi di euro ( $ 11 miliardi ).

La dimensione della partecipazione azionaria della Germania, indipendentemente dal fatto che parte di essa sarà sotto una cosiddetta partecipazione silenziosa che limita il controllo statale, e quanti posti il governo avrà nel consiglio di sorveglianza di Lufthansa sono ancora oggetto di trattative, secondo il popolo. Si prevede che i colloqui tra la compagnia aerea e il governo si protrarranno nella prossima settimana.

La compagnia aerea, di fronte a una sostanziale perdita di entrate a causa della messa a terra mondiale della maggior parte della sua flotta, è bloccata in colloqui di salvataggio multi- stato con i governi di Germania, Svizzera, Austria e Belgio. Lufthansa gestisce le cosiddette compagnie di bandiera in tutte e quattro le nazioni e ha avvertito che scarseggerà in contanti entro poche settimane se non riuscirà a raggiungere un accordo.

Come le compagnie aeree di tutto il mondo, Lufthansa è alle prese con una crisi che ha perforato un boom dell’aviazione di decenni. L’azienda sta ridimensionando la sua flotta e chiudendo il braccio di sconto Germanwings per ridimensionare il gruppo aereo per livelli di viaggio depressi che potrebbero durare anni.

L’azienda non è sola ad aspettarsi un lento ritorno alla normalità: un sondaggio dell’International Air Transport Association ha rilevato che il 40% dei viaggiatori recenti ha atteso almeno sei mesi dopo che il virus è stato contenuto prima di volare di nuovo.

Leva aerea

Lufthansa capisce che ha poca influenza nei colloqui con la Germania, ha detto la gente, e è probabile che un accordo verrà raggiunto sulla base di termini definiti dallo stato. Mentre la società sta lasciando aperte tutte le opzioni, è improbabile che chieda protezione giudiziaria – un’idea lanciata questa settimana come ultima risorsa – a causa di potenziali danni alla reputazione con investitori e mercati finanziari, hanno detto le persone.

Giovedì il sindacato dei piloti della Lufthansa ha dichiarato che i suoi membri sarebbero pronti a subire un taglio dello stipendio del 45% se la direzione della compagnia aerea promettesse di non entrare in protezione giudiziaria.

Queste concessioni valgono circa 350 milioni di euro e forniscono un contributo significativo alla redditività dell’azienda”, ha dichiarato il sindacato dei piloti VC in una nota.

Un portavoce di Lufthansa ha affermato che sono in corso colloqui.

Palo austriaco?

Il governo di Vienna potrebbe anche unirsi al governo tedesco nel prendere una partecipazione azionaria, hanno detto persone che hanno familiarità con la questione. La Austrian Airlines di Lufthansa ha chiesto aiuti statali per circa 800 milioni di euro, di cui circa 300 milioni potrebbero essere azioni, con il resto prestiti, garanzie e sussidi non rimborsabili.

In un incontro di mercoledì con Carsten Spohr, Amministratore delegato della Lufthansa, il cancelliere austriaco Sebastian Kurz ha chiesto garanzie per mantenere e possibilmente ampliare l’aeroporto di Vienna come hub per il gruppo, secondo le persone che hanno familiarità con i colloqui. L’Austria è disposta a prendere una partecipazione azionaria in Lufthansa insieme al governo tedesco, ha detto il popolo.

“Ieri abbiamo fatto un passo avanti, i colloqui continuano”, ha detto ai giornalisti il ​​ministro delle finanze austriaco Gernot Bluemel. L’Austria “non esclude nulla”, ha detto, quando gli è stato chiesto se il paese avrebbe preso in considerazione l’idea di prendere una partecipazione in Lufthansa.

Mercoledì le filiali svizzere ed Edelweiss di Lufthansa hanno raggiunto un accordo per ricevere 1,3 miliardi di franchi ( $ 1,3 miliardi ) in garanzie di credito dal governo svizzero, la prima tavola in un pacchetto di salvataggio che la società madre sta negoziando con i quattro governi.

Sono in corso colloqui con il governo belga.

– Con l’assistenza di Boris Groendahl