Industria petroliferaMiliardi di perdite per la compagnia petrolifera statale Pemex

Blick.ch 1.6.20

La società petrolifera messicana fortemente indebitata Pemex ha subito perdite significativamente maggiori nei primi tre mesi di quest’anno rispetto all’intero anno precedente.

La società statale ha registrato una perdita di ben 562 miliardi di pesos (circa CHF 22,6 miliardi) per il periodo da gennaio a marzo, secondo un rapporto finanziario sulla borsa messicana di giovedì.

Pemex ha citato il calo del prezzo del greggio, la domanda più debole a causa della pandemia della corona e la svalutazione del peso rispetto al dollaro USA.

Nel corso del 2019, il gruppo ha subito perdite per circa 346 miliardi di pesos. Pemex è una delle società energetiche più indebitate al mondo. Nonostante gli aiuti del governo messicano, le passività sono attualmente poco meno di $ 105 miliardi.

Anche con il rifinanziamento di miliardi di prestiti circa un anno fa, Pemex non è stato finora in grado di stabilizzarsi. Le agenzie di rating Moody’s e Fitch hanno recentemente declassato le loro valutazioni.

A causa della mancanza di investimenti nella tecnologia moderna, la produzione di petrolio nel paese latinoamericano è in costante calo da anni. Mentre nel 2004 3,4 milioni di barili sono stati estratti in Messico ogni giorno, il calo più recente è stato di soli 1,7 milioni di barili.

Alcune settimane fa, il Messico, in un accordo con il cartello petrolifero Opec e i suoi partner, ha deciso di tagliare la sua produzione di petrolio di 100.000 barili al giorno. Il Messico inizialmente richiedeva una restrizione di 400.000 barili al giorno.

(SDA)