Sottomissione a Berlino1,3 miliardi di donazioni fiscali per il gruppo Lufthansa, nessuna domanda da prendere in considerazione: chi ci rappresenta ancora a Berna?

Insideparadeplatz.ch 4.5.20

Con decine di migliaia di svizzeri, sto aspettando che lo svizzero ripaghi il costo dei miei due biglietti, che volevo volare in Portogallo tra dieci giorni. Si rifiuta di risparmiarla fino a.

Con oltre 300.000 svizzeri, aspetto da oltre dieci anni che il Consiglio federale recuperi i suoi diritti di volo sulla Germania meridionale in modo che il rumore degli aerei intorno a Kloten possa essere nuovamente tollerato.https://tpc.googlesyndication.com/safeframe/1-0-37/html/container.html?n=0

Ora avremmo avuto la possibilità di negoziare con i tedeschi, ma il Consiglio federale ha preferito firmare un accordo di presentazione con la Deutsche Lufthansa e le sue due filiali svizzere Swiss ed Edelweiss.

“Per favore, vola di nuovo. Offriamo una garanzia di prestito di 1,3 miliardi di franchi con un interesse del 2,5 percento. “

Lo svizzero può rimborsare il prestito a piacimento se realizza “profitti sufficienti”. Ci vorrà del tempo, perché il governo tedesco a Berlino ha chiesto un interesse del 9,5 per cento per 10 miliardi di euro, oltre a un posto nel consiglio di amministrazione.

Il governo tedesco non vuole nemmeno pagare interamente questi dieci miliardi per Lufthansa, ma detrarre da ciò che contribuiscono la Svizzera (1,3 miliardi), l’Austria (0,7 miliardi) e il Belgio (importo precedentemente sconosciuto).

Ciò chiarisce che non rappresentiamo la Svizzera con i nostri soldi delle tasse, ma aiutiamo anche il gruppo Deutsche Lufthansa, che è una delle compagnie aeree meglio finanziate al mondo.

Contrariamente al governo di Berna , Sebastian Kurz , cancelliere austriaco, ha dichiarato:

“Aiuti senza vantaggi per l’Austria, senza una partecipazione in Lufthansa, proprio così, non ce ne saranno.”

In Austria, il prestito statale richiesto dal gruppo Lufthansa di 767 milioni di euro è sul tavolo dalla scorsa settimana. Il parlamento austriaco non lo ha ancora approvato.

Thomas Klühr, CEO di Swiss, e Carsten Spohr, CEO di Deutsche Lufthansa, hanno derubato il Consiglio Federale per la seconda volta: nel 2005, quando è stato acquistato Swiss, ora con la sua ristrutturazione finanziaria.

Inoltre, tutti i parlamentari borghesi hanno tradito le persone che hanno scelto. Ciò può essere comprensibile per il Bernese, il Ticino, il Vaud o i Grigioni. Non vuoi aerei sul tuo cielo, ma vuoi volare in tutto il mondo.

Anche i Consigli nazionali e statali di Zurigo, ad eccezione dei Verdi, hanno approvato questo accordo di presentazione. Ecco perché questi parlamentari hanno tradito il loro stesso popolo, perché “il denaro viene prima e poi la moralità”, liberamente secondo Bertolt Brecht.

Lufthansa / Swiss sono ora liberi di usare i loro gas di scarico per oscurare il cielo su Zurigo e Ginevra. Hai una mano libera per atterrare da sud la mattina presto. Hai una mano libera per iniziare presto a dirigerti a sud di Kloten.

Questo distrugge la vita nella regione più densamente popolata della Svizzera, un’area escursionistica e escursionistica di prima classe, 24 ore su 24. Questo processo di distruzione sociale dura da oltre dieci anni.

Che sta succedendo?

Non c’è motivo di incazzarsi se i tedeschi (e presto anche l’Unione europea) ci portano nel blocco politico.

I tuoi principali politici e diplomatici senior sono meglio istruiti e più intelligenti dei nostri sotto tutti gli aspetti. Cosa vuole fare il nostro teatro politico amatoriale a Berna contro gli attori professionisti a Stoccarda e Berlino?

Le nostre parti, dall’SVP ai Verdi, segnano l’uomo forte nel loro paese. Se si esibiscono all’estero, distribuisci baci (Doris Leuthard) o balbetta come Ueli Maurer sulla televisione americana.

I romani sono una tragedia speciale. A loro piace voltare le spalle a Zurigo e Berna perché pensano che Schwiizerdütsch sia comunque primitivo e non voglia imparare, ma fissano la Francia impoverita come se il sole sorgesse lì ogni giorno.

E gli svizzeri? È stato ingannato dai suoi politici, scienziati e media, pomodori sugli occhi e tappi per le orecchie quando si tratta di realtà.

Come scrisse il “Financial Times”, che viene letto da circa 12000 persone in Svizzera, un anno fa “il tempo dei piccoli stati sta volgendo al termine”. Hanno avuto un po ‘di margine di manovra nella Guerra Fredda nel secolo scorso. Non oggi

Il rumore e l’emergenza ambientale intorno agli aeroporti di Zurigo Kloten e Ginevra Cointrin, ma anche a Basilea, dove Easyjet è in pericolo, è anche causata dalla mancanza di unità tra i Confederati.

Una dozzina di organizzazioni stanno combattendo contro il risentimento intorno a Kloten, ma non gli sarebbe venuto in mente di costruire un fronte comune contro le pretese dei tedeschi.

Ci sono sempre rappresentanti delle élite economiche e politiche locali che impediscono un’alleanza. Servono la Germania più della loro stessa causa.

Sono per l’aeroporto di Kloten, ma non dovrebbe essere un hub di trasferimento per compagnie aeree a basso costo che vengono trasportate a basso costo a Kloten dall’estero da Lufthansa e dalla Svizzera per utilizzare lì i loro aerei a lungo raggio.

Sono a favore dei residenti del Baden e del Württemberg che utilizzano Kloten come aeroporto internazionale e assumono una buona parte dell’impatto ambientale. Oggi non lo fanno.

E alla fine, sono favorevole a chiederci, tra cui Corona, più che mai chi ci rappresenta realmente a Berna. Egoisti, carrieristi e lobbisti comuni o persone che sanno di nuovo quanto vale la Svizzera.