Il tesoro svizzero ha tanto oro

Finews.ch 7.5.20

Di fronte alla crisi della Corona, si sono formate lunghe file di fronte ai contatori dei commercianti d’oro. Ma soprattutto, i ricchi svizzeri erano già fan del metallo prezioso. null

Gli investitori svizzeri stanno bunkerando un totale di 920 tonnellate d’oro nelle loro cantine, cassette di sicurezza e armadietti. Solo gli immobili sono più popolari tra gli investitori locali, come l’Università di San Gallo (HSG) e il commerciante d’oro Philoro scrivono sulla base di un sondaggio del 2019 . 

È probabile che questi numeri siano aumentati un po ‘da allora: già a marzo, quando la pandemia di coronavirus colpì la Svizzera con la massima forza, le persone a Zurigo erano in fila per ottenere lingotti d’oro, come riportato da finews.ch . 

Regni entusiasti

Il cosiddetto atlante in metallo prezioso di Philoro mostra che questo non è un fenomeno nuovo. Gli svizzeri ben guadagnati hanno pensato che l’acquisto di metalli preziosi fosse una buona idea un anno fa. Il sondaggio è stato condotto all’inizio di aprile 2019, quando il “distanziamento sociale” era ancora un concetto straniero per la stragrande maggioranza. 

Anche allora, coloro che guadagnavano almeno CHF 10.000 al mese in rete avevano una probabilità del 71% che i metalli preziosi fossero un “investimento ragionevole”, dice lo studio. Anche con le famiglie che disponevano di meno di 4.000 franchi al mese, il 53 percento concordava. 

Molto

Tuttavia, le persone che avevano il surplus di reddito necessario per lingotti d’oro volevano effettivamente acquistare un anno fa. Il 43 percento di coloro che hanno un reddito familiare mensile di almeno 14000 franchi prevede di acquistare oro nel 2019.

Dopotutto, se i dati forniti da Philoro sono corretti, l’anno scorso sono state acquistate in Germania 160 tonnellate di oro. E questi acquirenti – uno su cinque cittadini svizzeri in tutto – hanno fatto un buon lavoro: il prezzo dell’oro è già aumentato di oltre il 10% quest’anno e gli analisti prevedono un ulteriore aumento. 

Ritardata consegna

Tuttavia, se si desidera acquistare lingotti o monete d’oro per fare il possibile salto da poco meno di $ 1.700 l’oncia ai previsti $ 1800, si potrebbero incontrare difficoltà. Con il traffico aereo, la catena di approvvigionamento internazionale per il metallo prezioso si èfermata, il che significa che non può più essere consegnato ovunque. 

Invece, a questi investitori rimangono prodotti d’oro negoziati in borsa che comprendono il prezzo del metallo e sono anche più facili da vendere. Se la fine della civiltà umana non si materializzerà e l’economia riprenderà, le code di fronte ai commercianti di oro diventeranno di nuovo più brevi – tuttavia, un prodotto di scambio è più facile da vendere rispetto alle monete e alle barre che ora sono state accumulate.