Carlyle e GIC fanno un passo indietro con American Express Travel

Di bloomberg.com 9.5.20

Carlyle Group Inc. e il fondo sovrano di Singapore GIC Pte. Ltd. si sta ritirando da un accordo per acquistare una partecipazione in American Express Global Business Travel, che è stata duramente colpita dalla pandemia globale.

Le parti erano in trattativa per rinegoziare i termini dell’accordo, che si concludeva questa settimana, ma i gruppi non sono riusciti a raggiungere un accordo, secondo le persone che hanno familiarità con la questione. L’accordo, annunciato alla fine del 2019, ha valutato l’unità American Express Co. a $ 5 miliardi , incluso il debito. Carlyle e GIC hanno concordato di acquistare una quota del 20% e American Express ha pianificato di mantenere il 50% della proprietà.

L’industria dei viaggi è stata derubata dal coronavirus, con le aziende che hanno visto enormi cali delle entrate e gran parte della loro forza lavoro è stata rapita. L’unità American Express offre servizi di viaggio principalmente alle imprese che necessitano di prenotare biglietti aerei e camere d’albergo. Il business dei viaggi aziendali è in crescita.

Nel 2018 sono stati spesi oltre $ 305 miliardi per tali viaggi, un guadagno del 4,5% rispetto all’anno precedente, secondo Bloomberg Intelligence, citando i dati della Global Business Travel Association.

L’altra metà dell’unità di viaggio era già di proprietà di Certares e di altri investitori tra cui l’autorità di investimento del Qatar. All’inizio di questa settimana, i venditori stavano cercando di mantenere intatto l’accordo presentando una mozione in Delaware Chancery Court contro Carlyle e GIC. Carlyle ha quindi intentato una causa contro il venditore.