Air / Air France-KLM / Lufthansa: il volo del calabroneI salvataggi di Air France-KLM e Lufthansa non salveranno i loro azionisti.

Lesechos.fr 10.5.20

Il drone vola perché ignora che la matematica lo impedisce, ha detto l’ingegnere Igor Sikorsky. Anche gli ex monopoli delle compagnie aeree nazionali continueranno a decollare mentre i governi impediscono alle loro finanze di affrontarli sul campo. Ma ciò non toglierà il loro drone dagli azionisti di Air France-KLM e Lufthansa. Quest’ultimo non giocherà a clandestini di piani di salvataggio pubblici che non eviteranno neppure la rottura sociale. Le condizioni del prestito azionario di 3 miliardi di euro dallo Stato ad Air France in cattive condizioni(una cedola annuale di almeno il 7% per quattro anni, superiore a quanto ipotizzato dal mercato, la sua convertibilità in capitale sotto la minaccia di una “cedola eccessiva” del 5,5%, ha aggiunto in assenza di dividendi) persino posizionarli sul retro della “classe ecologica”. Quelli di Lufthansa rischiano di soffrire, venticinque anni dopo la sua privatizzazione, una massiccia diluizione da parte di Berlino, con uno sconto vicino al 70% e un prezzo di entrata (2,56 euro ciascuno) mai visto in quasi tre decenni di quotazione. Gli investitori scommettono comunque sull’ampliamento del divario del mercato azionario tra le società a basso costo e quelle storiche. Qualunque sia Warren Buffett, azionisti dell’empennage americano, a parte quello dell’occupazione, può sentirsi più leggero.