L’Italia dà a Fiat Chrysler la speranza di ricevere aiuti di StatoNella crisi della corona, la casa automobilistica Fiat Chrysler può sperare in una mancia di denaro sponsorizzata dal governo in Italia.

Blick.17.5.20

Il primo ministro Giuseppe Conte ha dichiarato sabato che il gruppo italo-americano, con sede nei Paesi Bassi, aveva il diritto di richiedere tali prestiti.

“Non stiamo parlando della società madre, stiamo parlando delle filiali in Italia, che danno lavoro a migliaia di persone”, ha dichiarato Conte.

Fiat Chrysler ha confermato i negoziati della sua controllata italiana con il governo di Roma. Si tratta di garanzie governative per una linea di credito triennale di 6,3 miliardi di EUR che la Banca Intesa Sanpaolo dovrà fornire.

La casa automobilistica ha sottolineato che il denaro dovrebbe essere usato per rilanciare le fabbriche in Italia e per pagare i fornitori lì. Fiat Chrysler dà lavoro a circa 55.000 persone in Italia. Inoltre, numerosi fornitori e rivenditori di automobili in Italia dipendono da Fiat Chrysler. L’industria automobilistica contribuisce per il 6,2 per cento alla produzione economica italiana.